Salini: "Mina è Mina, chiamerò Pani per incontrarci"

SPETTACOLO
Salini: Mina è Mina, chiamerò Pani per incontrarci

(Fotogramma/Ipa)

"Mina è Mina, e di fronte a un'apertura come questa manifesto tutto il mio interesse e quello dell'azienda. Chiamerò Massimiliano Pani nei prossimi giorni per dirgli che siamo ovviamente disponibili, per uno o più incontri, per ascoltarlo e ragionare sul futuro del festival". Così l'ad della Rai, Fabrizio Salini, in una dichiarazione pubblicata dal 'Messaggero', in risposta all'apertura manifestata dal figlio della cantante sull'ipotesi di affidare proprio a Mina la direzione artistica della 70esima edizione del festival.


Ieri Massimiliano Pani aveva spiegato all'Adnkronos come la fibrillazione sull'ipotesi, innescata da una sua intervista al 'Messaggero', non fosse legata a nulla di concreto: "Nessun contatto, nessuna proposta. Con la Rai non c'è stato niente su una possibile direzione artistica di mia madre per il prossimo Festival di Sanremo". "In una lunga conversazione sulle nuove realtà musicali italiane, quando mi è stato chiesto se sia ipotizzabile una direzione artistica di Sanremo a Mina, ipotesi peraltro non nuova, ho detto che avendo carta bianca potrebbe anche dire 'si'. Solo un'affermazione in linea di principio", aveva aggiunto Pani. Oggi la disponibilità all'incontro espressa da Salini.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.