Cerca

Sanremo, Ornella Vanoni: "Rula mi è piaciuta, Leotta no"

SPETTACOLO
Sanremo, Ornella Vanoni: Rula mi è piaciuta, Leotta no

(Fotogramma)

di Ilaria Floris


"Rula Jebreal mi è piaciuta, la Leotta no". Così Ornella Vanoni commenta senza giri di parole, come è nel suo stile, la conduzione di Rula Jebreal e Diletta Leotta durante la prima serata del festival di Sanremo. "La Jebreal mi è piaciuta molto - dice la Vanoni che stasera, nella serata dei duetti, salirà sul palco dell'Ariston insieme ad Alberto Urso per cantare il brano 'La voce del silenzio' - ha portato un monologo molto intenso e ha scelto tre canzoni straordinarie per accompagnarlo”. E sulla performance della Leotta, aggiunge: "È bionda. Oggi sono tutte bionde". Ornella Vanoni poi non le manda a dire su Junior Cally: "Se pensa davvero ciò che dice nelle canzoni è da internare".

Riguardo ad Alberto Urso "mi è piaciuto da subito - dice - ma deve essere più moderno. Deve saper cantare bene e avere un animo rock". "Per me è una vittoria averla stasera con me - le fa eco Urso, in gara al festival con il brano 'Il sole ad est' - Ha fatto la storia della musica italiana".

E sulla canzone che i due porteranno sul palco, rivela: "Avevamo scelto due canzoni, una era 'La Voce del Silenzio', l'altra 'L'Eternità'". Sul successo del 'bel canto' all'estero, a volte più che in Italia, non ha dubbi: "Questo tipo di canto ha più successo all'estero perché noi siamo abituati al bel canto, nel resto del mondo ne rimangono affascinati. Alberto è bello, giovane e canta molto bene, avrà un grande successo". Quello che è importante, per la cantante, è avere una buona "tenuta di palco. Oggi un cantante deve fare un corso teatrale per imparare la gestualità, che è importante".

E, su questo, aggiunge un'osservazione sul playback, che ha caratterizzato alcune esibizioni di questa edizione del festival facendo discutere. "Il playback non va bene, non è una bella cosa - dice la Vanoni - questo va detto, bisogna dirlo". L'artista parla poi dell'album di inediti che uscirà prossimamente. "Sarà tutta musica, senza duetti - dice Ornella - ma molti nomi noti tra gli autori. Vecchioni, Marrakesh, Pacifico, Gianna Nannini". I brani sono scritti da loro ma "molti input li ho dati io", precisa Ornella. Che rivela: "Forse Gianna Nannini canterà qualcosa con me".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.