Cerca

Musica, Panni e de Pablo festeggiano il compleanno alla Filarmonica Romana

SPETTACOLO
Musica, Panni e de Pablo festeggiano il compleanno alla Filarmonica Romana

Marcello Panni

Domenica 12 luglio in Sala Casella l’omaggio a Luis de Pablo, Leone d’Oro alla carriera alla Biennale Musica 2020, e a Marcello Panni che regalano alla Filarmonica Romana due composizioni in prima assoluta per festeggiare i loro compleanni (90 e 80 anni). Il concerto per la rassegna “Assoli” con Luigi Sini alla chitarra e Andrea Biagini al flauto, vede in programma una terza novità in prima assoluta di Lucio Gregoretti, e la musica di altri autori dal Novecento ai nostri giorni


Ultimo e importante appuntamento della ripresa di musica dal vivo per l’Accademia Filarmonica Romana che proseguirà la sua attività a partire da settembre. Alla Sala Casella domenica 12 luglio (via Flaminia 118, ore 18) nell’ambito di “Assoli”, rassegna dedicata al nuovo virtuosismo e alla musica d’oggi, il concerto di Andrea Biagini al flauto e Luigi Sini alla chitarra, entrambi specializzati nel repertorio della contemporanea e primi esecutori di molte opere.

Nutrito il numero di composizioni che ascolteremo in concerto per questo insolito organico, e speciale l’occasione che omaggia due importanti compleanni di compositori. Saranno infatti festeggiati i novant’anni di Luis de Pablo (insignito proprio pochi giorni fa del Leone d’Oro alla carriera alla Biennale Musica 2020 di Venezia) e gli ottanta di Marcello Panni, attuale vicepresidente dell’Accademia Filarmonica Romana di cui è stato anche direttore artistico. De Pablo e Panni regalano alla Filarmonica due nuove composizioni scritte per l’occasione e che ascolteremo in prima assoluta, rispettivamente 'Tú voladora' e 'Zodiac Secondo'.

Ai nuovi brani si unisce il dono musicale, sempre in prima assoluta, di Lucio Gregoretti Verso la notte, e la musica di Niccolò Castiglioni, Francesco Pennisi, Ivan Vandor, Ada Gentile e Fabrizio De Rossi Re.

'Tú voladora' di de Pablo è dedicata alla memoria di Mario Bortolotto, scomparso tre anni fa, cui il musicista spagnolo era legato da grande stima e amicizia di lunga data, ed è ispirata alla 'Fábula de Equis y Zeda' di Gerardo Diego (1896-1987), splendida parodia delle favole mitologiche che omaggiava uno dei massimi poeti spagnoli del Siglo de Oro, Luis de Góngora.

'Zodiac Secondo “12 Lieder per flauto e chitarra”' di Panni sono la trasposizione in musica di dodici piccole poesie in inglese di Gaia Servadio, una per ogni segno zodiacale: “Una successione di brevi composizioni autonome e molto differenziate – come spiega lo stesso Panni -, come stile e carattere, unite da un comune richiamo agli stilemi del Novecento storico”.

Si ispira invece a Lungo viaggio verso la notte celebre dramma di Eugene O'Neil, il nuovo lavoro di Lucio Gregoretti che così lo presenta: “Protagonisti del lavoro di O’Neil sono quattro componenti di una famiglia distrutta da conflitti e disgrazie varie, fisiche e morali, che litigano e si offendono a vicenda senza esclusione di colpi in preda all’alcool e alla morfina. E così il flauto e la chitarra, che iniziano cercando di ‘ascoltarsi’ a vicenda per poi procedere verso un conflitto che culmina in una sospensione allucinata, nella quale ciascuno dei due strumenti esprime autonomamente il proprio pensiero senza curarsi dell'altro. Mentre il quieto respiro della notte prende poco a poco il sopravvento e annulla in sé la frenesia delle miserie umane”.

Il ricco programma si completa con la musica di Niccolò Castiglioni (Sic, 1992), Francesco Pennisi (Méliès da Le esequie della luna, 1990), Ivan Vandor (Esquisse en Noir, 1990), Ada Gentile (Perflautoechitarra, 2009) e Fabrizio De Rossi Re (Monstrous Ships II, 2019). La rassegna “Assoli” si inserisce nell’ambito della rassegna “La musica da camera dal barocco al contemporaneo” promosso dalla Regione Lazio.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.