Cerca

Omicidio Willy, Ferragni: "Mie parole strumentalizzate"

SPETTACOLO
Omicidio Willy, Ferragni: Mie parole strumentalizzate

(fotogramma)

Chiara Ferragni torna a parlare dell'omicidio di Willy Monteiro Duarte. "Riposto un pensiero coraggioso (con cui concordo) di una ragazza sulle mie stories di Instagram riguardanti il modo in cui la stampa tratta un brutale omicidio e questo cosa provoca? - scrive sempre nelle storie di Instagram l'influencer - Un dibattito politico inutile, in cui ancora una volte le parole vengono strumentalizzate ed il problema principale sembra essere scoprire il mio credo politico".


"Qualsiasi espediente è buono per fare polemica per la stampa" scrive ancora Ferragni' "che usa sempre questi spunti per trarre conclusioni (nella maggior parte molto lontane da ciò che è stato scritto) senza informarsi e soprattutto senza INFORMARE a dovere". "Cosa mi rattrista di tutto questo?" chiosa la moglie di Fedez "Che ancora una volta venga spostato il focus di un crimine orrendo e venga spesa molta più energia nell'andare contro o a favore di una persona piuttosto che analizzare a fondo i problemi della nostra società".

Due giorni fa su Instagram la Ferragni aveva condiviso un post dell'account @spaghettipolitics: "Willy Montero , italiano di 21 anni dalla pelle nera, è stato ucciso da un gruppo di 4 fasci che l'hanno ammazzato a calci" recitava il post. "I giornali però non mettono il loro focus sul fascismo" si legge ancora. "Il problema lo risolvi cambiando e cancellando la cultura fascista e sempre resistente in questo paese di m*rda", si leggeva ancora nel testo condiviso dall'influencer.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.