cerca CERCA
Venerdì 03 Febbraio 2023
Aggiornato: 19:55
Temi caldi

Iran, comandante Pasdaran ammette: "Oltre 300 morti nelle proteste"

29 novembre 2022 | 08.30
LETTURA: 1 minuti

La cifra è molto più bassa di quella fornita da Human Rights Activists, che parla di 451 vittime

alternate text
(Foto Afp)

Nelle proteste contro il regime sono morte oltre 300 persone. Lo ha ammesso, nella prima dichiarazione ufficiale da parte di Teheran, il generale Amir Ali Hajizadeh, comandante della divisione aerospaziale dei Guardiani della rivoluzione, secondo cui tra le vittime si contano anche diversi "martiri", intesi come uomini delle forze di sicurezza.

Secondo il generale, tra i morti ci sarebbero anche molti iraniani che non erano coinvolti direttamente nelle proteste, iniziate due mesi e mezzo fa, dopo la morte di Masha Amini, arrestata per non aver indossato correttamente il velo e deceduta mentre era sotto custodia.

La cifra delle vittime ammesse dal regime è comunque di gran lunga più bassa di quella fornita da Human Rights Activists in Iran, secondo cui ci sarebbero 451 morti tra i manifestanti e 60 tra le forze dell'ordine, mentre sarebbero state arrestate oltre 18mila persone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza