cerca CERCA
Lunedì 25 Ottobre 2021
Aggiornato: 19:46
Temi caldi

Iran, fugge a 14 anni con il suo amore: decapitata dal padre

27 maggio 2020 | 14.36
LETTURA: 1 minuti

Il 'delitto d'onore' raccontato dalla Bbc: l'uomo, che ha "confessato"uscendo di casa" con la falce in mano", è stato arrestato

alternate text
(Afp)

Si chiamava Romina Ashrafi. Aveva solo 14 anni. E' stata brutalmente uccisa dal padre ed è la Bbc a raccontare la sua storia che dall'Iran fa il giro del mondo. Romina, secondo le ricostruzioni di media locali, era fuggita dalla sua casa nella provincia di Gilan, nel nord della Repubblica Islamica, con il suo amore, un 35enne, dopo che il padre si era opposto alle nozze. La loro fuga è finita quando sono stati individuati dalla polizia. Romina era stata riportata a casa e sembra avesse detto di temere per la sua vita.

La notte di giovedì scorso sarebbe finita nel mirino delle ire del padre mentre era nel suo letto. Secondo il sito Gilkhabar.ir, è stata "decapitata" con una falce e il padre ha "confessato" uscendo di casa "con la falce in mano" ed è stato arrestato.

"Romina non è la prima e non sarà l'ultima delle vittime dei delitti d'onore", ha twittato Shahindokht Molaverdi, ex vice presidente con delega per gli Affari femminili e la famiglia e oggi segretario dell'Iran's Society for Protecting Women's Rights. Molaverdi chiede leggi più dure. In Iran, sottolinea la Bbc, un uomo condannato per l'uccisone della figlia rischia dai tre ai dieci anni di carcere.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza