cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 20:05
Temi caldi

Iran: la Grande Bellezza di Teheran, strade deserte e niente smog per Nowruz (2)

26 marzo 2014 | 14.39
LETTURA: 3 minuti

(Aki/Washington Post) - Le autorita' della Repubblica islamica provano a convincere gli iraniani che il peggio e' ormai alle spalle, offrendo un ricco programma di eventi culturali e non solo per chi resta in citta' perche' non puo' permettersi viaggi per turismo. Nella zona della Torre Milad, il simbolo di Teheran, concerti di musica tradizionale ed intrattenimenti di vario genere si susseguono a tutte le ore del giorno, fino a notte. In tv poi vanno in onda gli ultimi successi di Hollywood, come '12 anni schiavo' o 'Gravity'. A dir la verita' la verita' anche 'Titanic', ma in una versione censurata che riduce il film a poco piu' della meta'.

C'e' poi chi resta a Teheran per scelta perche' sostiene che questo e' l'unico periodo dell'anno per ammirarne la 'Grande Bellezza'. Senza traffico, colonne d'auto in fila, smog a livelli record, la citta' riappare come era un tempo prima del processo di urbanizzazione che ha portato milioni di nuovi abitanti. "E' dai tempi del mio bisnonno che la nostra famiglia vive a Teheran. Immagina cosa sarebbe questa citta' se non avesse tutti questi abitanti", dice sconsolato Gholamali Shamsi, rivolgendo lo sguardo ai 4mila metri del monte Tochal, che in questi giorni, complice l'assenza di smog, e' visibile da ogni angolo della metropoli.

Ma la fuga da Teheran e', in senso metaforico, anche una 'fuga' da un passato che in molti non rimpiangono, come dimostra l'elezione alla presidenza del moderato Hassan Rohani. Le promesse di un rilancio di un'economia in ginocchio, non solo per gli effetti delle sanzioni, e della fine dell'isolamento internazionale in cui l'ex presidente Mahmoud Ahmadinejad aveva trascinato il paese, sono gli appigli a cui si aggrappano in questo momento gli iraniani per superare questa fase di difficolta'. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza