cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:27
Temi caldi

Iraq: abito all'afghana e velo integrale, Is impone divisa scolastica

23 ottobre 2014 | 15.26
LETTURA: 3 minuti

Abito afghano per i maschi e velo integrale per le femmine. E' questa la divisa che dovranno indossare tutti gli studenti di Mosul, che da settimane si trova sotto il controllo dell'organizzazione dello Stato islamico. E' quanto hanno riferito alcuni abitanti della città irachena alla tv araba 'Al-Arabiya', spiegando che queste disposizioni sono "obbligatorie".

alternate text

Abito all'afghana per i maschi e velo integrale per le femmine. E' questa la divisa che dovranno indossare tutti gli studenti di Mosul, nel nord dell'Iraq, che da mesi si trova sotto il controllo dell'organizzazione dello Stato islamico (Is). E' quanto hanno riferito alcuni abitanti della città irachena alla tv araba Al-Arabiya, spiegando che queste disposizioni sono "obbligatorie".

Le 'istituzioni' dell'Is hanno predisposto un organismo di controllo, la cosiddetta 'hisbah', che dovrà verificare la corretta applicazione di questi precetti e punire severamente le donne che andranno per strada a volto scoperto, si legge.

All'indomani dell'inizio del nuovo anno scolastico, sono molte le famiglie che hanno preferito tenere i figli a casa per evitare loro questi obblighi e per timore che il cosiddetto 'ufficio istruzione' dell'Is abbia modificato i programmi adattandoli alla loro ideologia.

"Se avranno cambiato i programmi, credo che nessuno di noi manderà i figli a scuola", ha dichiarato un padre di famiglia, a condizione di anonimato. "Se tutto è rimasto come prima, allora li manderemo, ma solo per imparare, perché sappiamo già che il governo non riconoscerà questo anno scolastico", ha aggiunto.

Dal canto suo, un professore dell'Università di Mosul ha fatto sapere che l'Is ha modificato i nomi di alcune facoltà e ne ha creato di nuove, mentre la prossima settimana ha convocato una riunione con tutto il corpo docente dell'ateneo. "In quell'occasione sapremo cosa gira per la testa dell'ufficio istruzione dello Stato islamico", ha detto.

Alcune settimane fa, lo Stato islamico aveva lanciato un ultimatum ai docenti della facoltà di Medicina di Mosul che avevano lasciato la città esortandoli a fare ritorno, minacciando in caso contrario di punirli con il sequestro di tutti i loro beni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza