cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 19:06
Temi caldi

Iraq: defezioni e corruzione, cosi' esercito collassa davanti avanzata Isil (2)

23 giugno 2014 | 13.05
LETTURA: 2 minuti

(Aki/Washington Post) - La crisi delle forze armate e' un risultato di corruzione, mancanza di leadership, inadeguatezza dell'addestramento e insufficienza del servizio di intelligence, come sottolinea un ex consigliere Usa dell'esercito iracheno, che ha scelto l'anonimato. Secondo la fonte, e' stata "catastrofica" l'ondata di sconfitte militari registrata dall'esercito nell'ultimo mese.

"Il problema alla base e' che l'esercito iracheno e' una forza settaria", composta da sciiti e guidato da "generali sicofanti", e' l'opinione dell'ex ambasciatore Usa a Baghdad, James Jeffrey. I soldati - prosegue - "hanno il morale basso, non sono abbastanza addestrati e non hanno le armi dei ragazzi dell'Isil".

Gli stessi generali iracheni non nascondono i molti punti deboli delle loro truppe e non mancano di osservare lo squilibrio tra la capacita' di fuoco dei jihadisti, dotati di armi tecnologicamente ben avanzate, e quella dell'esercito. Negli arsenali militari mancano munizioni e armi. Gli stessi missili da elicottero Hellfire, forniti dagli Usa, sono teminati e una nuova fornitura e' attesa a giorni, come hanno rivelato due fonti della sicurezza irachena che hanno chiesto l'anonimato. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza