cerca CERCA
Sabato 21 Maggio 2022
Aggiornato: 23:17
Temi caldi

Iraq: famiglia Foley cerco' di raccogliere denaro per il riscatto

22 agosto 2014 | 08.16
LETTURA: 2 minuti

I famigliari di James Foley e il GlobalPost, per il quale lavorava l'inviato, hanno cercato nelle settimane scorse di raccogliere il denaro per pagare il riscatto chiesto dai jihadisti dello Stato islamico. Lo ha rivelato alla Cnn Phil Balboni, l'editore del giornale, spiegando che si stava cercando di mettere insieme una cifra compresa tra i 2,6 ed i 5 milioni di dollari, quanto pagato per il rilascio di altri ostaggi, in particolare europei, sulla base di quanto da loro stessi raccontato. Ieri, lo stesso Balboni aveva detto che i jihadisti avevano chiesto un riscatto di 100 milioni di euro.

L'editore del GlobalPost ha poi detto che lui e la famiglia del giornalista rapito in Siria nel 2012 e decapitato tre giorni fa hanno capito che non c'era più niente da fare quando, l'8 agosto scorso, sono iniziati i raid americani sul nord dell'Iraq. E poi, dopo aver ricevuto una mail la settimana scorsa, nella quale i miliziani annunciavano che Foley sarebbe stato ucciso. Nella mail, l'Is scriveva: "Non ci fermeremo fino a quando non sarà soddisfatta la nostra sete di sangue".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza