cerca CERCA
Martedì 27 Settembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Iraq: Hezbollah, James Foley ucciso brutalmente da terroristi

21 agosto 2014 | 19.43
LETTURA: 2 minuti

Beirut, 21 ago. (Adnkronos/Aki) - Il movimento sciita libanese Hezbollah parla di un "crimine brutale" dopo l'uccisione del giornalista James Foley, scomparso in Siria nel 2012, rivendicata dallo 'Stato islamico dell'Iraq e del Levante'. Hezbollah in un comunicato riportato dal sito web del giornale libanese An Nahar afferma che Foley "è stato ucciso brutalmente da una banda di terroristi".

Il movimento guidato da Hasan Nasrallah afferma che "il sostegno a gruppi terroristici con denaro e armi, la copertura politica, al pari del sospettoso silenzio riguardo i terribili crimini in Siria e Iraq" sono tra "le principali cause dietro a questi atti tremendi".

Le milizie di Hezbollah sono impegnate nel conflitto in Siria al fianco delle forze del governo di Bashar al-Assad.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza