cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 16:50
Temi caldi

Iraq: leader Isil, abile stratega militare alla conquista di Baghdad/Aki (2)

12 giugno 2014 | 14.00
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Nato nel 1971 a Samarra, citta' santa per gli sciiti dell'Iraq settentrionale, Awwad Ibrahim Ali al-Badri al-Samarrai - questo il vero nome di al-Baghdadi - si ritiene un discendente diretto del profeta Maometto. Secondo la biografia apparsa su alcuni siti jihadisti, viene da una famiglia religiosa. Tra i suoi fratelli e gli zii ci sono predicatori ed insegnanti di logica e retorica. Ha conseguito un dottorato all'ex Universita' Islamica di Baghdad. Per questo motivo molti dei suoi seguaci si appellano a lui chiamandolo 'Dottore'.

Si ritiene che nei primi anni Duemila, durante il periodo dell'intervento americano in Iraq, sia stato a sua svolta un predicatore. Nel caos di quegli anni ha abbracciato l'islam radicale, fondando un gruppo armato nell'Iraq orientale. La scarsita' di notizie sul suo passato - suggeriscono gli analisti - potrebbe essere legata a una strategia ben precisa, come spiega Musreq Abbas su al-Monitor: "Il mistero che circonda al-Baghdadi a livello di personalita', movimenti, famiglia e del suo inner circle e' il risultato di cio' che e' accaduto in passato ai leader jihadisti, che sono stati uccisi una volta scoperti i loro movimenti".

Le informazioni su al-Baghdadi sono piu' attendibili dopo il 2005, quando e' stato catturato dalle forze Usa che lo hanno tenuto prigioniero quattro anni nel carcere di Camp Bucca, nel sud dell'Iraq. E' a questo periodo che risale la prima foto del leader dell'Isil. La sua ascesa ai vertici della formazione jihadista e' datata invece 2010, dopo che diversi leader di gruppi legati ad al-Qaeda in Iraq sono stati uccisi. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza