cerca CERCA
Martedì 29 Novembre 2022
Aggiornato: 05:35
Temi caldi

Iraq: leader partito turkmeno ucciso a Kikruk

24 giugno 2014 | 18.23
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - Il leader del Fronte iracheno turkmeno Munir Kafili è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco a Kirkuk nel nord dell'Iraq. L'uomo, che era membro della giunta comunale, è morto per una ferita alla testa dopo che uomini armati hanno preso di mira l'auto sulla quale viaggiava. Kafili, 69 anni, era nella commissione incaricata di distribuire gli aiuti umanitari provenienti dalla Turchia. Durante la dittatura di Saddam Hussein era stato in carcere con l'accusa di essere una ''spia turca''.

Le forze dell'esercito iracheno si erano ritirare da Kirkuk dopo l'avanzata dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isil) che il 10 giugno hanno conquistato Mosul. A Kirkuk la sicurezza è stata presa in mano dai guerriglieri curdi peshmerga della regione autonoma del Kurdistan iracheno.

Il leader dei turkmeni iracheni Ersad Salihi aveva di recente annunciato che la sua comunita' avrebbe formato dei gruppi di vigilantes per difendere Kirkuk dagli attacchi dell'Isil.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza