cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Iraq, raid aerei contro l'Is: morti 120 civili

08 dicembre 2016 | 13.01
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Immagine di repertorio - Afp) - AFP

Strage di civili in Iraq. Secondo quanto riferito alla Dpa da un deputato iracheno, Fares al-Fares, raid aerei contro lo Stato islamico sulla città di Qaim, al confine con la Siria, hanno provocato la morte di 120 civili. Altri 170 sarebbero rimasti nel bombardamento avvenuto ieri e che ha colpito il mercato principale della città, situata circa 500 chilometri a ovest di Baghdad.

"Abbiamo informazioni - ha denunciato il deputato - che i raid sono stati condotti dagli aerei iracheni". Finora da Baghdad non è arrivato alcun commento. Un bilancio precedente parlava di 66 morti e 88 feriti.

Le Forze armate irachene smentiscono però che nelle aree colpite dai raid ci fossero civili. L'ufficio per i media del ministero della Difesa ha riferito che caccia iracheni hanno condotto bombardamenti separati su due case dove si trovavano circa 65 terroristi dello Stato islamico e che i bombardamenti sono stati condotti "sulla base di accurate informazioni di intelligence da parte delle nostre fonti nella regione".

"Le nostre forze di sicurezza e le coraggiose forze aeree sono scrupolose nei confronti della sicurezza dei cittadini e sono determinate a liberarle dal terrorismo di Daesh", prosegue la nota, secondo cui le notizie sulle vittime sarebbero basate sulla propaganda dello Stato islamico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza