cerca CERCA
Martedì 27 Settembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Iraq: vice primo ministro, elezioni fondamentali per futuro del paese

29 aprile 2014 | 14.37
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - "Il futuro dell'Iraq dipendera' da queste elezioni". Lo ha affermato il vice primo ministro iracheno, Saleh al-Mutlaq, sottolineando l'importanza delle elezioni parlamentari che si terranno domani. "Se gli iracheni andranno a votare, l'Iraq cambiera', ma se saranno riluttanti e faranno la scelta sbagliata l'Iraq rimarra' al punto in cui si trova ora e forse anche peggio", ha spiegato Mutlaq in un'intervista all'agenzia d'informazione 'Xinhua'.

Il vice primo ministro, esponente di Iraqiya, il partito dell'ex premier Iyad Allawi, ha quindi sottolineato che un'alta affluenza alle urne e' il primo mattone per costruire un paese democratico e risolvere la crisi delle divisioni settarie che da alcuni mesi ha fatto ripiombare l'Iraq nel caos. "Abbiamo bisogno di politici e partiti che credono nell'unita' dell'Iraq e della sua societa', di chi pone l'identita' nazionale e quella araba al di sopra di tutte le altre identita', perche' le identita' settarie faranno a pezzi il paese", ha affermato.

Alla vigilia delle elezioni, l'Iraq appare un paese dilaniato da una delle piu' gravi ondate di violenza legata a motivi settari degli ultimi anni. Secondo l'Onu, sono stati oltre 8mila gli iracheni uccisi nel 2013 in episodi di violenza. Malgrado cio' il primo ministro uscente, lo sciita Nuri al-Maliki, con la sua coalizione Stato di Diritto e' indicato da piu' parti come il favorito per un nuovo mandato, il terzo consecutivo. Non e' di questo avviso il sunnita Mutlaq, secondo cui le possibilita' che Maliki vinca anche le prossime elezioni "sono molto deboli".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza