cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 14:18
Temi caldi

"Irregolarità nella raccolta firme per Virginia Raggi", la sindaca: "Tutto a norma"

27 marzo 2017 | 11.34
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fermo immagine dal servizio delle Iene)

a cura della redazione web

'Irregolarità nella raccolta firme per la presentazione della lista per la candidatura a sindaco di Virginia Raggi?' Questo il titolo del servizio, mandato in onda ieri sera da 'Le Iene'. Dopo aver sollevato il caso a Palermo, Filippo Roma 'indaga' sulla Capitale e parla di "mistero delle firme che ritornano dal futuro". Le firme in questione sono quelle dei cittadini che i candidati devono raccogliere a sostegno della propria candidatura alle elezioni.

Nel servizio di Filippo Roma, Alessandro Onorato, consigliere comunale per la Lista Marchini, atti alla mano, fa notare come sul modulo con cui si presentano le firme dei cittadini, la data indicata sia quella del 20 aprile 2016 e le firme raccolte 1352 attraverso 90 'atti separati' (i moduli di raccolta delle firme). Ma il M5S le firme le ha raccolte il 23 aprile, tre giorni dopo rispetto alla data indicata sul documento. "O sono dei veggenti", dice Onorato a Roma, "o c'è un falso".

Inoltre, aggiunge il consigliere della Lista Marchini, risulta che abbiano utilizzato 10 cancellieri (coloro che per legge autenticano le firme raccolte) per 20 banchetti di raccolta sparsi in tutta la città. "Ma possono 10 cancellieri coprire 20 banchetti sparsi in 20 zone di Roma?", si domanda Onorato, che aggiunge: "Oltre al dono della preveggenza hanno forse anche quello dell'ubiquità?".

"Io ho un delegato di lista, chiedete a lui", è stata la replica di Virginia Raggi raggiunta dalla iena Filippo Roma sulle Dolomiti. Poi oggi, a margine di una conferenza stampa al deposito Atac di Tor Pagnotta, ha aggiunto: "Effettueremo anche ulteriori controlli e verifiche ma da quello che mi viene rappresentato dai miei stessi delegati non c'è alcuna irregolarità".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza