cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 10:06
Temi caldi

Isola Tiberina in rosa contro il cancro al seno

18 ottobre 2018 | 20.02
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto AdnKronos)

Il Fatebenefratelli all’Isola Tiberina si illumina di rosa per promuovere l’iniziativa #isolarosa2018, nel mese dedicato alla prevenzione del tumore alla mammella, neoplasia che colpisce 48 mila donne in Italia ogni anno. Poco prima dell'accensione dei fari sullo storico ospedale romano si è tenuto il Talk 'Parla Con Noi', moderato da due testimonial d’eccezione: Mara Venier e Pino Insegno. Grazie a uno spazio di dialogo aperto tra donne e medici, sono stati affrontati numerosi temi legati alla patologia, come fertilità e gravidanza dopo il tumore, alimentazione e stili di vita.

"È il secondo anno che l'Isola Tiberina si associa a questo importante appuntamento internazionale - spiega all'AdnKronos Salute il direttore generale dell'ospedale Stefano Michelini - Portiamo la nostra testimonianza per una corretta prevenzione anche con eventi come questo, affinché l'opinione pubblica sia sempre più sensibilizzata su questi temi".

"La prevenzione è fondamentale nel tumore della mammella - ribadisce Patrizia Frittelli, direttrice della Breast Unit dell’ospedale - Quando parliamo di prevenzione primaria parliamo di alimentazione, di stili di vita, di attività fisica. Tutta la letteratura scientifica ci ha dimostrato che, anche per le pazienti che hanno già contratto una malattia, rispettare alcune regole a tavola e stili di vita coretti coincide con una minor frequenza di poter sviluppare di nuovo la malattia a distanza di tempo. La prevenzione secondaria, rappresentata dallo screening mammografico, invece, è l’arma più potente per intercettare tumori guaribili".

Per questo, in adesione all’Ottobre rosa, in alcuni giorni di ottobre e di novembre, su prenotazione al Cup, l’ospedale effettuerà mammografie gratuite per donne tra i 45 e i 49 anni, munite di impegnativa del medico curante con codice di esenzione D01, che non rientrano nei programmi regionali di screening. Per celebrare #isolarosa2018 sono stati inoltre inaugurati i nuovi locali della Breast Unit, il Centro integrato di Senologia che accompagna la donna in un percorso programmato e multidisciplinare, condiviso da tutti gli specialisti impegnati in vario modo nel lavoro di diagnosi, cura e riabilitazione psico-fisica delle pazienti con neoplasia mammaria. "La Breast Unit - aggiunge Frittelli - è quello che le donne vogliono, perché sanno che essere curate in un Centro di questo genere coincide con avere maggiori chance di sopravvivenza".

"È importante per me, come donna, essere madrina di questa giornata - ha sottolineato Mara Venier - Anche io ho avuto un problema che, fortunatamente, è stato risolto. Sono stata una donna un po' distratta, non facevo la mammografia ogni anno, e alla fine l'imprevisto è capitato anche a me. Bisogna controllarsi. Fare assolutamente prevenzione. È fondamentale", conclude la conduttrice.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza