cerca CERCA
Lunedì 01 Marzo 2021
Aggiornato: 14:35
Temi caldi

Iss, in Italia suicidio terza causa di morte tra 15-29 anni

27 gennaio 2021 | 16.55
LETTURA: 1 minuti

Tra i giovani che rappresenta la percentuale più importante sul totale dei decessi

alternate text
(Fotogramma)
(Adnkronos)

I tassi di mortalità per suicidio sono più elevati tra gli anziani, ma è tra i giovani che il suicidio rappresenta la percentuale più importante sul totale dei decessi: in Italia, così come nel resto del mondo, il suicidio è la terza più frequente causa di morte tra le persone di 15-29 anni. Inoltre, sebbene anche tra i giovani i suicidi siano nel complesso diminuiti rispetto al passato, questa riduzione è stata molto meno consistente rispetto a quanto osservato per altre cause di morte, come ad esempio gli incidenti stradali. E' quanto emerge da uno studio condotto sugli ultimi 30 anni da ricercatori dell'Istituto superiore di sanità, pubblicato sul Bollettino epidemiologico nazionale dell'Iss.

Il dato più generale vede però l’Italia - con un tasso grezzo di mortalità pari al 8,2 per 100.000 abitanti (su tutte le età) rispetto al 10,6 per 100.000 abitanti a livello globale - posiziona il nostro Paese tra quelli con la mortalità per suicidio più bassa d’Europa.

 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza