cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 09:07
Temi caldi

Attacco Istanbul, caccia all'uomo

01 gennaio 2017 | 07.07
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Afp)

E' salito a 39 il bilancio delle vittime dell'attacco terroristico della notte scorsa ad Istanbul, quando un attentatore armato di kalashnikov ha fatto fuoco all'interno del night club Reina dove si stava festeggiando l'arrivo del nuovo anno. Lo ha riferito il ministro dell'Interno turco, Suleyman Soylu. Tra i morti, ha precisato Soylu, anche 15 o 16 stranieri. L'attentatore, ha detto il ministro, è ancora in libertà. Oltre 60 i feriti.

Secondo alcuni testimoni, l'attentatore avrebbe urlato 'Allahu Akbar' al momento dell'attacco. Più di un sopravvissuto inoltre - si legge sul Guardian - avrebbe parlato di diversi assalitori anche se le autorità turche hanno parlato di un solo terrorista.

Il responsabile della strage ha abbandonato sul luogo dell'attacco l'arma della quale si era servito prima di darsi alla fuga. A dirlo è il premier turco, Binali Yildirim, che inoltre ha smentito la notizia secondo la quale il killer sarebbe stato travestito da Babbo Natale: "Non è vero".

Sparatoria davanti a una moschea: 2 feriti

Il governatore della città, Vasip Sahin, ha reso noto che l'attentatore ha ucciso due persone, tra cui un poliziotto, prima di entrare nel locale e fare fuoco sulle persone, almeno 700, che si trovavano all'interno.

ERDOGAN - Un attacco "efferato" volto a "creare caos". Così il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan ha descritto l'attentato di Istanbul. Un tentativo, ha detto, "di creare caos prendendo deliberatamente di mira la nostra pace e i civili". "La Turchia è determinata a continuare a combattere fino alla fine contro il terrorismo e fare qualunque cosa sia necessaria per garantire la sicurezza dei suoi cittadini e assicurare la pace nella regione".

FARNESINA - L'Unità di Crisi della Farnesina è attiva e in contatto con il Consolato italiano ad Istanbul per le verifiche di rito dopo l'attacco. "Noi come Farnesina - ha dichiarato il ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando al Tg2 - stiamo contattando tutti gli italiani registrati in quel Paese. Fin qui non abbiamo avuto fortunatamente riscontri negativi. Continuiamo a monitorare la situazione" (Leggi di più).

Italiani al Reina scampati alla strage

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza