cerca CERCA
Domenica 23 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:50
Temi caldi

Istat: in 2013 potere acquisto famiglie diminuito dell'1,1%

07 aprile 2014 | 12.25
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Roma, 7 apr. (Labitalia) - Nel 2013 il reddito disponibile delle famiglie consumatrici in valori correnti è aumentato dello 0,3%. mentre il potere d'acquisto, tenuto conto dell'inflazione, è diminuito dell'1,1%. Lo comunica l'Istat, segnalando come, per quanto riguarda il quarto trimestre 2013, il reddito disponibile è risultato invariato rispetto al trimestre precedente mentre è cresciuto dell'1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2012. Quanto al potere d'acquisto, sempre nel quarto trimestre è risultato in lieve diminuzione rispetto al trimestre precedente (-0,1%) mentre è aumentato dello 0,4% rispetto al quarto trimestre del 2012.

Nel 2013, la propensione al risparmio delle famiglie italiane è stata pari al 9,8%, con un aumento di 1,4 punti percentuali rispetto all'anno precedente. Nel quarto trimestre del 2013, al netto della stagionalità, è stata pari al 10,2%, sostanzialmente invariata rispetto al trimestre precedente (+0,1 punti percentuali) ma in significativo aumento (+1,7 punti percentuali) rispetto al corrispondente trimestre del 2012.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza