cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 23:52
Temi caldi

Istigò a jihad su Facebook, assolto perché il fatto non sussiste

23 settembre 2016 | 20.33
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

La Corte d'Assise di Pisa ha assolto, perché il fatto non sussiste, il marocchino Jalal El Hanaoui, 26 anni, abitante a Ponsacco (Pisa), dall'accusa di istigazione alla jihad tramite Facebook.

Il pm aveva chiesto una condanna di 8 anni di carcere, la difesa aveva chiesto l'assoluzione. La Procura ha annunciato ricorso in appello.

La sentenza è arrivata in serata. La lunga giornata al palazzo di giustizia era cominciata stamani con un falso allarme bomba.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza