cerca CERCA
Giovedì 28 Gennaio 2021
Aggiornato: 17:38

Juve-Napoli si gioca. Anzi no, ma non si rinvia

03 ottobre 2020 | 22.41
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)
(Adnkronos)

Si gioca, non si gioca. Si parte, non si parte, si scende in campo. La telenovela Juventus-Napoli manda in tilt il calcio italiano e, prevedibilmente, infiamma il dibattito nello stadio virtuale dei social. La decisione della Asl di bloccare la partenza della squadra partenopea, attesa domani a Torino, fa da detonatore nel tardo pomeriggio di sabato. Il Napoli, che ha 2 giocatori positivi (Zielinski e Elmas), rimane a casa e non decolla. La Juve, a stretto giro, fa sapere che domani scenderà in campo alle 20.45 come prevede il calendario della Lega di Serie A. Da via Rosellini, d'altra parte, si conferma la programmazione della partita all'orario stabilito. In un clima di confusione, in cui la (pen)ultima parola potrebbe toccare al giudice sportivo, si infiamma il dibattito su Twitter. Gli hashtag #JuveNapoli e #JuventusNapoli prendono il volo e scalano le tendenze, spinti da migliaia di messaggi di tifosi normali, giornalisti e volti più o meno noti del calcio. C'è chi chiede lo stop di tutto il campionato, chi critica l'ingerenza della Asl, chi fa notare che altre squadre -in condizioni analoghe a quelle del Napoli- hanno viaggiato e giocato regolarmente. Su tutto, domina l'incertezza che avvolge il campionato chiamato a convivere con la pandemia e con un'applicazione sempre più complessa delle norme.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza