cerca CERCA
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:21
Temi caldi

Usa-Russia: Putin e Kerry a colloquio a Sochi

12 maggio 2015 | 18.01
LETTURA: 3 minuti

Nessun disgelo fra Stati Uniti e Russia, ma la visita di oggi del segretario di Stato segna la riapertura di un canale di comunicazione importante fra i due paesi nel momento di maggior crisi delle relazioni dalla fine della guerra fredda

alternate text
La stretta di mano fra Putin e Kerry oggi a Sochi

Il presidente russo Vladimir Putin ha ricevuto John Kerry nella sua residenza di Sochi dopo che il segretario di Stato americano aveva avuto un primo incontro con il ministro degli esteri Sergei Lavrov. Le discussioni con Putin e Lavrov, che hanno investito questioni importanti inclusi i negoziati sul nucleare iraniano, la Siria e l'Ucraina, "sono state franche", ha scritto Kerry in un tweet.

"E' importante mantenere aperti i canali di comunicazioni fra Stati Uniti e Russia affrontando le questioni globali più urgenti", ha aggiunto. E' questa la prima visita di Kerry in Russia dal 2013 e si svolge nel momento di maggiore crisi delle relazioni bilaterali dai tempi della guerra fredda."Attraverso il dialogo è possibile trovare modi per normalizzare le relazioni e per coordinare in modo più stretto la gestione dei problemi internazionali", aveva spiegato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov questa mattina, sottolineando che non è stata la Russia a dare inizio al raffreddamento delle relazioni.

La Russia è pronta a una cooperazione costruttiva con gli Stati Uniti ma solo su base onesta e paritaria, senza tentativi di dettare o forzare, ha dichiarato invece Lavrov al termine dell'incontro, secondo quanto ha reso noto il ministero degli esteri citato dall'agenzia Interfax. Lavrov e Kerry hanno valutato inoltre che l'attuazione "pienamente valida" delle riforme costituzionali rimane la condizione essenziale per la pace in Ucraina (il governo ha condizionato l'avvio delle riforme alle elezioni da tenere con l'attuale sistema mentre i separatisti chiedono l'introduzione dell'autonomia prevista dagli accordi di Minsk prima di elezioni locali, ndr). Entrambi hanno sottolineato, sempre secondo il ministero russo, la mancanza di alternative a una soluzione politica della crisi in Ucraina.

Prima dell'incontro con Kerry, Putin si era riunito con i rappresentanti dell'apparato militare industriale russo a cui aveva detto di proseguire la modernizzazione delle forze e di "sostituire" i paesi che, come l'Ucraina, alcuni europei e della Nato, "per motivi politici" hanno posto fine alla collaborazione con la Russia in questo settore, una notizia a cui il Cremlino dà significativamente la precedenza sull'incontro fra Putin e Kerry sul sito.

Kerry si è recato insieme a Lavrov al memoriale di guerra di Zavokzalny, a Sochi, per onorare i caduti nella seconda guerra mondiale, dopo che gli Stati Uniti hanno disertato (presente l'ambasciatore a Mosca) le celebrazioni per il 70esimo anniversario della vittoria sui nazisti sabato a Mosca.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza