cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 19:19
Temi caldi

Killer Budrio, Minniti: "Non avrò pace fino a cattura Igor"

12 aprile 2017 | 09.14
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Abbiamo messo in atto uno spiegamento di forze senza precedenti, non avrò pace finché non lo avremo catturato". Lo dice il ministro dell'Interno, Marco Minniti, in un colloquio con 'il Resto del Carlino', riferendosi al killer di Budrio, Igor Vaclavic. Quanto al fatto che se fosse stato espulso come previsto, non avrebbe ucciso, il titolare del Viminale osserva: "È vero, ma per espellere qualcuno occorre identificarlo e occorre che il Paese di provenienza lo accolga". Minniti osserva ancora: "La sicurezza in armi dei cittadini deve essere assicurata dallo Stato. Così non fosse, salterebbe il contratto sociale".

Sulla situazione in Libia, il ministro dell'Interno spiega: "Lavoriamo per stabilizzare la Libia, ad un nuovo rapporto tra Ovest ed Est. Una stabilizzazione militare è una drammatica illusione. La forza dell’oggi è un’instabilità governata".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza