cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 04:15
Temi caldi

Sanità: Milano, da terre del Policlinico a piatti dei pazienti, torna era Km 0

03 ottobre 2015 | 11.25
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Dai campi alla corsia. Come 150 anni fa. Il Policlinico di Milano, nell'anno dell'Expo, torna all'era del chilometro zero. Da lunedì latte e riso serviti ai pazienti arriveranno direttamente dalle terre dell'ospedale. Il passato rivive. Fino al XVIII secolo, infatti, dai possedimenti rurali - una proprietà fondiaria oggi di 85 milioni di metri quadri, il cui valore è stimato fra i 500 e gli 800 milioni di euro - derivavano per l’ospedale non solo le entrate d’affitto in denaro, ma anche i prodotti agricoli necessari al sostentamento dei ricoverati e alle preparazioni farmaceutiche. Il Policlinico riusciva a mantenere anche tantissime persone bisognose, tanto che nei bilanci compariva la voce 'numero di bocche' da sfamare.

Oggi una tradizione secolare viene recuperata grazie al 'Progetto della filiera corta'. Non solo: sempre da lunedì i prodotti saranno anche in vendita. Nell'atrio della Mangiagalli, sarà allestito un temporary shop, che darà la possibilità a tutti i milanesi di acquistare riso, latte e gorgonzola delle antiche cascine della Ca' Granda. I proventi delle vendite saranno devoluti alla ricerca del Policlinico. Il temporary shop resterà in Mangiagalli fino all’11 dicembre e sarà aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza