cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:49
Temi caldi

Camera: questori, le proposte per ridurre peso su bilancio Stato

17 marzo 2015 | 18.19
LETTURA: 3 minuti

Le proposte dei Questori prevedono il congelamento delle spese per i deputati e la diminuzione di quelle per i dipendenti. Il 90% in meno di esborsi per gli affitti e i servizi accessori

alternate text
La Camera dei deputati - (Foto Infophoto)

Il Collegio dei Questori della Camera dei deputati ha predisposto il conto consuntivo per l’esercizio 2014 e la nota di variazione al bilancio di previsione 2015-2017. Oltre alla conferma per il triennio della riduzione di 50 milioni di euro della dotazione annuale rispetto a quella del 2012, il Collegio sottoporrà all’Ufficio di Presidenza una serie di misure volte sia a ridurre il peso dell’Istituzione parlamentare sul bilancio dello Stato sia a contenerne ulteriormente la spesa di funzionamento.

Queste, in sintesi, le principali proposte: nel 2015 la Camera restituirà al bilancio dello Stato 34,7 milioni di euro, derivanti dalle economie realizzate nel 2014 e dal contributo di solidarietà applicato, per il secondo anno, sui trattamenti previdenziali degli ex deputati e dei dipendenti in pensione, in attuazione della legge di stabilità per il 2014.

Nel 2015 il totale della spesa scende sotto il miliardo di euro (986,6 milioni). L’ultimo anno in cui la spesa complessiva è stata inferiore a tale somma è stato il 2005. In termini reali, ciò significa che per il funzionamento della Camera si spende quasi il 20 per cento in meno rispetto a dieci anni fa.

Le proposte così proseguono: la spesa per i deputati resta fissata allo stesso livello per ciascuno degli anni del triennio; in particolare, la proroga al 2017 delle misure di contenimento dell’indennità parlamentare e dei rimborsi per i deputati che sarebbero venute a scadere nel 2016 ha determinato un risparmio di 50 milioni di euro rispetto all’andamento tendenziale della spesa.

Nel 2015 la spesa per le retribuzioni del personale diminuisce di oltre 16 milioni di euro rispetto all’anno precedente (meno 7,7 per cento) e scende sotto i 200 milioni di euro per la prima volta dal 2004. Nel 2017 la spesa per stipendi sarà inferiore alla spesa del 2003.

Infime, la spesa per locazioni e servizi accessori alle locazioni diminuisce di 38,3 milioni di euro rispetto al 2014 (oltre il 90 per cento in meno). Lo rende noto un comunicato dell'ufficio stampa della Camera.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza