cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 16:25
Temi caldi

La Federal Reserve accelera il 'tapering' e apre a tre rialzi dei tassi nel 2022

15 dicembre 2021 | 20.42
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Come previsto la riunione del Comitato di politica monetaria della Federal Reserve ha portato a una accelerazione del cosiddetto 'tapering' con una riduzione degli acquisti di obbligazioni, che scendono di 30 miliardi di dollari al mese (con un taglio di 20 miliardi di dollari per i titoli del Tesoro e di 10 miliardi di dollari per i titoli garantiti da ipoteca delle agenzie), un livello che porterà il programma di interventi a concludersi a marzo invece di giugno. Lasciando fermi fra 0 e 0,25% i tassi federali la Fed adesso prevede tre aumenti nel 2022, rispetto all'unico rialzo previsto a settembre: alla fine del prossimo anno, quindi il livello dei tassi federali dovrebbe attersarsi intorno allo 0,9%. Nelle nuove previsioni, la banca centrale ha alzato dal 2,2 al 2,6% la sua stima per l'inflazione nel 2022 mentre la crescita dell'economia Usa dovrebbe rallentare al 4% il prossimo anno dal 5,5% stimato per il 2021. Spicca inoltre l'eliminazione dell'aggettivo "transitorio" nel riferimento all'inflazione.

Dopo il nuovo taglio di 30 miliardi, gli acquisti netti mensili della Fed saranno così rappresentati, a partire da gennaio, da 40 miliardi in titoli del Tesoro e 20 miliardi in mortgage‑backed securities.

Le decisioni, adottate all'unanimità, sono state adottate in considerazione del continuo miglioramento degli indicatori relativi ad attività economica ed occupazione. Ma se "l'aumento di posti di lavoro è stato robusto negli ultimi mesi e il tasso di disoccupazione è diminuito notevolmente" la banca centrale evidenzia come "gli squilibri della domanda e dell'offerta legati alla pandemia e alla riapertura dell'economia" hanno contribuito a livelli elevati di inflazione. In ogni caso, si sottolinea, "l'andamento dell'economia continua a dipendere dal decorso" del Covid con "rischi per le prospettive anche per le nuove varianti del virus".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza