cerca CERCA
Mercoledì 28 Luglio 2021
Aggiornato: 23:08
Temi caldi

La guida degli esperti di Sexy Follie alla scelta dei sex toys più sicuri

01 giugno 2020 | 17.15
LETTURA: 6 minuti

alternate text

Milano, 01/06/2020 - Il mercato dei sex toys ha visto un grande aumento nelle vendite, soprattutto da quando la vendita si è spostata online e sono nati i primi e-commerce specializzati nel settore, ora sempre più diffusi. Grazie ai portali online, infatti, che garantiscono una maggiore praticità e soprattutto un completo anonimato, le vendite sono salite in media del 7% l’anno.

Nell’ultimo periodo inoltre, la diffusione del Coronavirus ha stravolto il mercato degli acquisti online portando dei veri e propri boom in alcuni settori. Per quanto riguarda l’Italia, fra i prodotti che hanno assistito a un aumento delle vendite, spiccano sicuramente i sex toys per un aumento delle vendite del 50% già dai primi giorni di lockdown. Si tratta di un mercato con un target maschile e femminile, non solo di single, ma anche di coppie.

Dai sondaggi, inoltre, emerge che il settore si sta espandendo, soprattutto nell’ultimo anno, in tutte le fasce di età, con un 30% di utilizzatori che va dai 36 ai 50 anni, mentre il 10% degli acquirenti supera i 50 anni.

Tuttavia, non esiste una precisa regolamentazione che prescrive i termini di sicurezza dei sex toys, tra l’altro non soggetti all’obbligatorietà del marchio CE. Per questi motivi, è sempre più facile imbattersi in prodotti non affidabili, di scarsa qualità e spesso anche rischiosi per la salute. Per capire quali sex toys possono essere rischiosi e quali, invece, scegliere per garantire sicurezza alle proprie esperienze erotiche, di seguito, la guida degli esperti di Sexy Follie, e-shop italiano specializzato nel settore.

Materiali utilizzati per i sex toys

Il materiale di un sex toy è un elemento molto importante da tenere in considerazione per la sicurezza del prodotto stesso. I materiali più diffusi sono la plastica, il silicone, il lattice, ma anche altri derivati come il Tpr (Thermo Poli Rock), il Tpe (ThermoPlastic Elastomer) che è simile alla gomma, l’Abs e il Pvc. Vengono impiegati anche altri materiali che potrebbero sembrare più inusuali, come il vetro e il metallo.

Spesso, nelle caratteristiche dei prodotti, compare la dicitura jelly come composizione: in realtà, non è una sigla vera e propria di un materiale, ma un nome commerciale di cui non è definita l’esatta composizione. Trattandosi di un materiale con una certa elasticità potrebbe trattarsi di silicone, o anche lattice, in cui però potrebbero essere utilizzati gli ftalati per ottenere un maggiore effetto morbidezza.

Materiali pericolosi

Fra i materiali utilizzati nella produzione di sex toys, ce ne sono alcuni che possono risultare pericolosi per la nostra salute: ci riferiamo in particolare agli ftalati, utilizzati per migliorare le caratteristiche di elasticità e malleabilità dei materiali plastici e al PVC.

Utilizzare prodotti scadenti e dei quali non viene resa nota la composizione può comportare conseguenze anche serie per la salute. Basti pensare al fatto che ci sono sex toys che vengono utilizzati in maniera prolungata nel tempo, come le geisha balls: in questi casi, la presenza di molecole nocive come gli ftlati costituisce un rischio serio per la salute.

Ftalati

Gli ftalati, che spesso vengono utilizzati nei materiali plastici, sono dannosi per la salute. Infatti, le normative in vigore nell’Unione Europea ne fissano i limiti nei giocattoli per bambini allo 0,1%. Tuttavia, non esistono regolamentazioni per quanto riguarda, invece, i sex toys, in cui gli ftalati possono essere utilizzati in percentuali anche maggiori.

In un’indagine condotta da Greenpeace Olanda, in cui sono stati testati diversi tipi di sex toys, si è osservata la presenza di ftalati in sette prodotti su otto, con percentuali che andavano dal 24 al 51%.

Alcuni ftalati sono classificati come possibili cancerogeni: sono, infatti, indicati nel gruppo 2B della classificazione IAR C (“Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro”), vale a dire che esistono evidenze di cancerogenicità limitate.

Inoltre, queste sostanze sono in grado di interferire con l’equilibrio ormonale andando a ostacolare il corretto funzionamento del sistema endocrino. Alterazioni a carico degli ormoni sono pericolose soprattutto nei bambini e nell’età fertile, ma anche in gravidanza: per questo motivo, la presenza di ftalati costituisce un grave rischio per la salute. I principali effetti sulla salute, provocati dagli “interferenti” endocrini, come gli ftalati riguardano:

- L’apparato riproduttivo femminile: con irregolarità del ciclo mestruale, alterazioni della fertilità e squilibri ormonali che possono condurre a sindrome dell’ovaio policistico.

- L’apparato riproduttivo maschile: con mancato o scorretto sviluppo dei testicoli e dell’intero apparato urogenitale.

- Alterazioni a carico dell’equilibrio tiroideo.

- Alterazioni metaboliche.

Gli effetti dipendono non solo dal tipo di sostanza con cui si viene in contatto, ma anche dalle dosi, dal periodo della vita in cui ci si espone a queste sostanze tossiche e dall’effetto combinato dovuto all’esposizione di più sostanze.

PVC

I materiali in PVC possono rilasciare cloruro di vinile: questo rilascio viene contenuto grazie al miglioramento dei processi produttivi, ma non è mai escluso del tutto. È stata comprovata l’incidenza del cancro provocata dal cloruro di vinile, per cui questa sostanza è stata inclusa nel Gruppo 1 delle sostanze dannose secondo la classificazione IARC, come sicuramente cancerogena. I principali danni correlati al cloruro di vinile sono lo sviluppo di cirrosi epatica e l’aumento dei tumori al fegato.

Consigli per l’acquisto di sex toys sicuri

Per l’acquisto di un sex toys sicuro bisogna tenere in considerazione sia la sua provenienza, e diffidare quindi di prodotti a basso costo ma di provenienza incerta, sia il materiale di cui è costituito e l’eventuale porosità.

Scegliere prodotti Made in Europe

Per evitare rischi derivati dall’acquisto di prodotti di bassa qualità e potenzialmente pericolosi, si consiglia di preferire l’acquisto di sex toys prodotti nell’Unione Europea, e di cui siano specificati i materiali utilizzati, e su siti di fiducia registrati in Europa o in Italia, come il famoso Sexyfollie Sexy Shop.

Fare attenzione al marchio CE

Bisogna porre particolare attenzione al marchio CE, che indica la conformità alle norme della Comunità Europea. Inoltre, bisogna verificare che il marchio CE, non solo sia presente, ma che corrisponda all’originale: infatti, il marchio originale non deve essere confuso con quello China Export. La differenza nei due marchi risiede nello spazio tra le due lettere, che è maggiore in quello originale, mentre le due lettere risultano quasi unite nel marchio China Export.

Puntare su materiali sicuri

Occorre assicurarsi che siano specificati i materiali utilizzati nel prodotto e, per andare sul sicuro, preferire i sex toys in silicone medicale, o materiali come il metallo e il vetro che possono essere opportunamente sanificati. Un altro materiale che va bene è anche il legno, opportunamente verniciato con vernici a base d’acqua, dunque atossiche e adatte a eliminare la porosità del materiale. Un’altra indicazione da prendere come riferimento è la presenza della dicitura “senza ftalati”.

Un ulteriore accorgimento è di considerare che ci sono materiali sicuri, ma che per le loro caratteristiche sono molto porosi, per cui difficili da sanificare: un esempio sono gli elastomeri termoplastici come Tpr e Tpe, e i materiali come il cyberskin, anche in questo caso poroso e quindi potenziale ricettacolo di batteri.

Per informazioni:

Il trend più recente e più efficace che vede l’impegno dei sexy shop online e non, è quello dell’educazione sessuale dei clienti – e su questa linea si muove da anni il sexy shop online SexyFollie, che con la campagna #nosecret propone una sessualità da vivere in modo libero e informato. I sex toys vengono visti e proposti come oggetti comuni da non tenere nascosti, poiché il sesso appartiene alla quotidianità di tutti. La consapevolezza del loro uso nel migliore dei modi è alla base del concept informativo del portale italiano.

Contatti:

Assistenza clienti: 371 1739573

e-mail: admin@sexyfollie.it

Facebook: https://www.facebook.com/Sexyfollie.it

Instagram: https://www.instagram.com/sexyfollie/

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza