cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 06:08
Temi caldi

Viale Mazzini

La Lega vuole il Tg1

28 luglio 2018 | 09.14
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

La fumata bianca c'è stata. E ora, risolto il rebus delle nomine Rai, con Marcello Foa scelto come presidente e Fabrizio Salini nella veste di amministratore delegato, a Viale Mazzini è iniziata la corsa alla direzione dei telegiornali. In queste ore, le forze politiche che sostengono il governo starebbero limando lo schema per le nomine ai vertici dei tg del servizio pubblico.

Con la Lega, in particolare, che punterebbe al Tg1. Per il ruolo di direttore sarebbe in pole Gennaro Sangiuliano, giornalista e saggista, vicedirettore del Tg1 dal 2009. Classe 1962, Sangiuliano è stato direttore del quotidiano 'Roma' fino al 2001 e poi, prima del suo ingresso in Rai, vicedirettore di 'Libero'.

La direzione del secondo canale, invece, andrebbe ai 5 Stelle. Per il ruolo di direttore, tra i nomi in lizza ci sarebbe quello di Alberto Matano, noto giornalista del Tg1 nonché autore e conduttore di 'Sono innocente', docufiction in onda su Rai 3. Per il terzo canale, invece, non è escluso che al timone del Tg3 possa rimanere Luca Mazzà.

Oltre alla partita per i direttori dei tg, è iniziata anche quella per la nomina dei direttori di rete. I Cinquestelle punterebbero alla direzione di Rai1, mentre per il secondo canale potrebbe essere scelta una personalità gradita a Forza Italia: un modo per facilitare la ratifica della nomina di Marcello Foa come presidente di Viale Mazzini, che dovrà passare al vaglio della Vigilanza.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza