cerca CERCA
Domenica 13 Giugno 2021
Aggiornato: 20:06
Temi caldi

Mobilità: Galletti, serve una strategia nazionale per la sostenibilità

17 settembre 2015 | 16.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Si svolge a Roma Citytech-BUStech, l'appuntamento nazionale dedicato alla mobilità sostenibile

La sharing mobility piace sempre di più agli italiani. Lo dimostrano i dati della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile secondo cui in Italia solo il car sharing conta circa 500.000 utenti e una proiezione al 2020 di 12 milioni di utenti nel mondo per un fatturato di 6,2 miliardi di euro. Ed è proprio sul car sharing che il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, in occasione di un convegno sulla mobilità sostenibile nell'ambito di Citytech-Bustech, ha suggerito di regolamentare il settore con "un atto legislativo".

"Credo che il car sharing credo sia uno di quegli istituti molto utili perché ci consente di utilizzare meno auto privata e di condividere un viaggio nell'obiettivo di migliorare la mobilità sostenibile", spiega il ministro. "Avevamo sottovalutato questo strumento nel senso che ha avuto più successo anche di quanto i più ottimisti potessero pensare. Credo - aggiunge Galletti - che valga la pena di fare una riflessione se dal punto di vista giuridico questo istituto vada meglio regolamentato".

La mobilità sostenibile, secondo il ministro è rappresenta un settore su cui l'Italia deve puntare con la massima determinazione: "è arrivato il momento di portare questo tema fuori dai confini locali perché rientra a pieno titolo nella strategia nazionale".

La mobilità sostenibile, spiega il ministro, non riguarda solo i comuni ma è un obiettivo che noi abbiamo assunto come paese quando ci siamo impegnati a ridurre la co2 di almeno il 40% entro il 2030". Per questo, conclude il Galletti, "serve una strategia nazionale che preveda anche degli investimenti. Ne vale la pena e ci sono i margini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza