cerca CERCA
Martedì 07 Dicembre 2021
Aggiornato: 11:10
Temi caldi

La paura non ferma la Bundesliga regolarmente in campo nel weekend

18 novembre 2015 | 14.58
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Infophoto) - INFOPHOTO

La Bundesliga non si ferma nonostante la paura. Dopo la brutta serata di Hannover, dove ieri un allarme bomba ha costretto le autorità tedesche ad annullare l'amichevole Germania-Olanda, l'attenzione si sposta sulle partite del massimo campionato tedesco che si giocheranno nel weekend. Al momento le massime autorità sportive in Germania escludono cambi di programma. Il presidente ad interim della Federcalcio tedesca (Dfb), Reinhard Rauball, ha assicurato che si scenderà regolarmente in campo.

Rauball è anche il presidente della lega calcio (Dfl) e il numero uno del Borussia Dortmund, la squadra che venerdì andrà in trasferta ad Amburgo nel match che aprirà il programma della giornata di Bundesliga. L'Amburgo ha confermato che la partita si giocherà "come previsto, nonostante i recenti eventi". Sabato sono in programma sei partite, compresa la sfida fra lo Schalke e i campioni in carica del Bayern Monaco in notturna. Altre due gare si giocheranno domenica.

Diversi club, tra cui l'Amburgo, hanno già confermato che le misure di sicurezza saranno rafforzate. Rainer Koch, anch'egli presidente ad interim della Dfb, ha evidenziato che il calcio così come le altre manifestazioni sportive e i grandi eventi dovranno prendere atto della nuova situazione che si è venuta a creare dopo i tragici fatti di Parigi. "Dobbiamo prepararci di conseguenza ed essere consapevoli che questa è una situazione pericolosa", ha spiegato Koch. Una situazione che ormai i giocatori della nazionale tedesca conoscono molto bene.

La squadra di Joachim Loew ieri è tornata a casa a tarda notte dopo la cancellazione dell'amichevole con l'Olanda. Un'altra serata scioccante dopo quella di venerdì scorso, quando i campioni del mondo erano stati costretti a passare la notte all'interno dello Stade De France a Parigi dopo l'amichevole con la Francia in conseguenza degli attentati. La cancelliera Angela Merkel, che ieri doveva essere allo stadio ad Hannover insieme ai ministri tedeschi, ha avallato la decisione di cancellare la partita dopo che le autorità hanno parlato di una minaccia "concreta" di attentato. "Ero solo triste come milioni di tifosi per il fatto che sia stato necessario cancellarla", ha sottolineato la Merkel. Il presidente dell'Hannover, Martin Kind, ha esortato la Dfl ad adottare un piano comune per tutti i club alla luce degli attentati che, ha affermato, "cambieranno il calcio e ci presentano nuove sfide". Il capo della polizia, Rainer Wendt, ha precisato che la cancellazione dell'amichevole di Hannover non significa che ci sia una minaccia ancora più grande per le partite della Bundesliga.

"Alcune azioni sono già state intraprese, siano esse visibili o meno, come conseguenza di questa situazione generale. Le partite della Bundesliga e il programma completo della giornata possono essere gestite dalla polizia", ha assicurato il responsabile delle forze dell'ordine.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza