cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 13:38
Temi caldi

Cinema: Pontificia Commissione Tutela Minori visiona 'Il Caso Spotlight'

05 febbraio 2016 | 15.49
LETTURA: 3 minuti

alternate text

La Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori ha visionato, giovedì 4 febbraio a Roma, il film 'Il Caso Spotlight', in una proiezione privata alla vigilia di tre giorni di incontri. Il film di Tom McCarthy, con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber e Stanley Tucci, che arriverà nelle sale italiane il 18 febbraio, racconta la storia del team di giornalisti investigativi del Boston Globe soprannominato Spotlight, che nel 2002 ha sconvolto la città con le sue rivelazioni sulla copertura sistematica da parte della Chiesa Cattolica degli abusi sessuali commessi su minori da oltre 70 sacerdoti locali, in un’inchiesta premiata col Premio Pulitzer. Il film è candidato a 6 premi Oscar (Miglior film, Miglior regia, Miglior sceneggiatura originale, Miglior attore non protagonista, Miglior attrice non protagonista e Miglior montaggio).

La Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori è stata istituita da Papa Francesco nel 2014. Ne fanno parte preti e vittime di abusi sessuali. Alla sua guida c’è il Cardinale Sean O’ Malley, subentrato a capo dell’Arcidiocesi di Boston, dopo il clamore suscitato dall’inchiesta sui preti pedofili del Boston Globe che ha ispirato 'Il Caso Spotlight'. Il Papa non era presente alla proiezione, che era chiusa alla stampa. Il Vaticano non ha rilasciato alcun commento ufficiale sul film. L’anno scorso Papa Francesco ha anche istituito un nuovo tribunale Vaticano per perseguire i vescovi accusati di coprire i preti che hanno commesso abusi. La notizia è stata riportata da diverse testate internazionali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza