cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 16:30
Temi caldi

La prima polemica del neo ministro Salvini

01 giugno 2018 | 11.12
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Certamente è un governo del cambiamento, il problema è che si può cambiare in peggio. Anche il governo fascista era un governo del cambiamento in Italia". Ancora non ha giurato e già il nuovo esecutivo riceve la stangata di Graziano Delrio in diretta dagli studi di Agorà.

"Cambiamento verso che cosa? Maggiore giustizia sociale? Perché allora fai la flat tax? Perché abbassi le tasse ai ricchi? E' un governo che ha politiche di destra, impostate dalla Lega di Salvini che appartiene culturalmente alla nuova destra europea, protezionista, nazionalista, una cosa pericolosa", ha aggiunto Delrio.

E a stretto giro arriva la risposta piccata di Matteo Salvini, che inaugura il primo giorno da (quasi) ministro con una citazione dotta via Twitter dal sapore polemico: "A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio", replica, usando le parole di Oscar Wilde.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza