cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 06:04
Temi caldi

Danza: Abbagnato, il 'rivoluzionario' Millepied ha detto 'no' a Parigi

25 febbraio 2016 | 07.30
LETTURA: 5 minuti

alternate text
Eleonora Abbagnato e Florian Magnenet protagonisti all'Opera di Roma di 'Closer' di Benjamin Millepied

''Benjamin Millepied ha lasciato l'Opéra di Parigi per vari motivi. Era un rivoluzionario, ma le rivoluzioni non si fanno con i francesi. Quando si spalancano le finestre entra il caos... Io, invece, in questo teatro le finestre le voglio assolutamente aprire''. Inflessibile, decisa, sincera, l'étoile di Palais Garnier e direttrice del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma, Eleonora Abbagnato, si confessa all'Adnkronos, prima del debutto di 'Closer', la nuova creazione firmata dal direttore uscente del Teatro dell'Opéra di Parigi, Benjamin Millepied (debutto venerdi' prossimo e repliche sino al 2 marzo), che danzerà in coppia con Florian Magnenet, 'premier danseur' dell'Opéra di Parigi.

Il nuovo spettacolo fa parte di una serata dedicata ai 'Grandi coreografi' del '900. In programma balletti cult del repertorio di Balanchine ('Serenade' su musiche di Cajkovskij), Forsythe ('The vertiginous thrill of exactitude' su brani di Schubert) accanto al III atto di 'Raymonda' nella versione di Rudolf Nureyev. Ed a proposito di Benjamin Millepied ha annunciato Eleonora Abbagnato: il coreografo francese sarà presto, di nuovo, tra noi. Firmerà una nuova produzione per la compagnia''.

E sui rapporti con il nuovo direttore della compagnia di Palais Garnier, Aurélie Dupont, ha ancora aggiunto l'Abbagnato: ''sino allo scorso anno eravamo in compagnia insieme. C'è un ottimo rapporto tra di noi. E' stata proprio lei a chiedermi di essere più spesso a Parigi. Desidera che continui a danzare all'Opéra''.

Ed infatti Eleonora Abbagnato dopo il debutto romano al Costanzi de 'Le Parc' (5 maggio), capolavoro coreografico entrato nel repertorio dell'Opéra di Parigi nel 1994 e danzato, tra gli altri, nel ruolo principale, da Aurélie Dupont, sarà ancora in scena a Parigi, a giugno, tra i protagonisti di una serata interamente dedicata a William Forsythe.

''Forsythe è uno dei più grandi coreografi contemporanei- ha spiegato ancora il direttore della compagnia di balletto dell'Opera di Roma- Il suo movimento ha estremizzato il gesto classico, così simile e così diverso da Balanchine. Nel rigore ascetico della sua danza, il grande maestro di origine russo, ha reso più liberi tutti noi''.

'Closer', il duo danzato dalla coppia Abbagnato - Magnenet, su musiche di Philip Glass, è invece una creazione molto intima, un duetto dall'impianto classico, complesso da punto di vista tecnico, che miscela energia alla stato puro e vulnerabilità.

''Ho 38 anni - ha scherzato Eleonora Abbagnato - Non sono vecchia... Ma è giusto che, alla mia età, scelga ruoli che meglio mi rappresentino fisicamente e mentalmente. Ho interpretato quasi tutti i ruoli del repertorio classico. Oggi posso concentrarmi su ben altre sfide''.

Un ultima parola sulla giovane compagnia romana. ''Sono felice per tutti i danzatori, li vedo crescere, maturare, stanno facendo grandi progressi - ha detto- Il tutto esaurito di 'Schiaccianoci' conferma che il lavoro svolto e tutti i nostri sforzi stanno dando i loro frutti''.

''Insomma il clima è cambiato rispetto al passato - ha confessato il direttore del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma - Anche il confronto con 'autori' diversi come Balanchine, Forsythe, Nureyev, a cui dedicheremo una serata, la prossima estate a Caracalla, è importante per la compagnia. E' pensare - ha aggiunto ancora - che il repertorio di Nureyev è stato bandito dalla Scala''.

Sposato con l'ex difensore della Roma, Federico Balzaretti, madre di tre bambine (Ginevra, Lucrezia e Giulia) e dell'ultimo nato Gabriel, una vita sempre con la valigia, divisa tra la casa di Roma e quella di Parigi, Eleonora Abbagnato continua ancora a ballare con straordinario successo, senza perdere il suo entusiasmo e il suo appeal sul pubblico.

''In molti mi chiedono se sono stanca, stressata. A tutti rispondo, 'mai!' - ha spiegato ancora - Semmai sono stressata per i miei ballerini. Lo confesso. Penso più a loro che a me''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza