cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Virus Cina: ristoratrice Chinatown Roma, 'allarme è non senso, turisti non vengono qui'

23 gennaio 2020 | 14.34
LETTURA: 2 minuti

Ma aumentano le disdette per il Capodanno in curva esponenziale da un giorno all'altro

alternate text

Allarme per il coronavirus nella Chinatown della Capitale? Cresce in curva esponenziale da un giorno all'altro ma è un nonsenso: "Gli italiani non devono temere la comunità cinese residente a Roma, tuttalpiù guardarsi dai turisti che preferiscono andare in una trattoria romana a fontana di Trevi piuttosto che venire da noi all'Esquilino". A parlare con l'Adnkronos è Sonia, titolare del rinomato ristorante Hang Zhou nella Capitale, che riscontra: "Tra ieri ed oggi su un totale di 150 coperti abbiamo ricevuto 20 disdette, 5 ieri e 15 stamattina per domani che si festeggia il capodanno cinese".

"A pranzo tutto regolare - prosegue la donna - abbiamo i nostri clienti di fiducia, ma a cena la situazione cambia: di solito c'è la fila per entrare. Ieri invece non eravamo pieni". Effetti da psicosi collettiva ingiustificati? "Noi cuciniamo cinese con materie prime italiane. Dunque quale è il problema?".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza