cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 11:09
Temi caldi

La saga di Piroddi sul popolo sardo 'Sandahlia' continua con 'Il sogno di Amsicora'

06 maggio 2021 | 15.44
LETTURA: 2 minuti

Il secondo volume dopo l'esordio con 'I due volti dell'anima' che sarà tradotto in inglese

alternate text

Dopo 'I due volti dell'anima', esce 'Il sogno di Amsicora', secondo volume del progetto letterario 'La saga di Sandahlia' creato da Stefano Piroddi, scrittore sardo di Cagliari, 45 anni, pubblicato da La città degli Dei, casa editrice da lui stesso fondata nel 2014, dedicato alla storia e ai miti dell'antico popolo sardo, che terminerà con il volume 'L'eredità dell'Assoluto sognante' a conclusione della trilogia, in fase di elaborazione da parte dell’autore.

La saga vuole aprire una finestra suggestiva sull'epoca precristiana, "quando i sardi avevano trovato un equilibrio perfetto tra uomo, natura e cosmo, in cui la donna era la figura centrale, in quanto naturale rappresentazione vivente del principio femminile del cosmo, ovvero - spiega l'autore - quell'insieme di immaginazione, follia creativa, magia e mistica spiritualità che permeava ogni aspetto del mondo e della vita e che ne permetteva la conservazione nell'armonia".

La guerra contro l'Impero di Roma, "portatrice di una visione imperiale fortemente burocratica e livellatrice", fu a quel punto inevitabile, durò per secoli e si snodò con durezza e ferocia in undici grandi conflitti, anche se alla fine "i Sardi risultarono l'unico popolo del Mediterraneo a non essere né sconfitto militarmente né dominato culturalmente", sottolinea Piroddi. Questo scontro di civiltà, "il più grande del mondo antico", è il vero grande protagonista della 'Saga di Sandahlia'.

Il progetto letterario firmato da Stefano Piroddi si prepara a diventare internazionale, attraverso la prossima traduzione in inglese del primo libro della trilogia, 'Sandahlia - I due volti dell’anima'. Inoltre, la saga spazia anche nel settore dell’illustrazione attraverso la graphic novel 'Una Danza di Amore e Morte' e prevede ulteriori sviluppi nel settore teatrale e cinematografico, gestiti dalla società di produzione cinematografica e artistica Armeni Ges Productions.

(di Enzo Bonaiuto)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza