cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 16:36
Temi caldi

La strana coppia Pelù e Cazzullo in tour per raccontare Dante

17 maggio 2021 | 20.08
LETTURA: 3 minuti

alternate text
locandina tour 'A Riveder Le Stelle' di Aldo Cazzullo e Piero Pelù

La strana coppia Aldo Cazzullo e Piero Pelù in tour insieme per raccontare Dante Alighieri. Prima tappa a Firenze il 7 giugno e poi in lungo e in largo per lo Stivale fino al 4 luglio. Un mix inedito, presentato oggi nel capoluogo toscano alla presenza dei due protagonisti, dal titolo 'A Riveder Le Stelle', come il libro dello stesso Cazzullo, accompagnato, però, in questo viaggio dalle letture 'Rock' della Divina Commedia di Piero Pelù. Il progetto è co-promosso dal Comune di Firenze e dall’Opera di Santa Croce con la collaborazione organizzativa del Teatro Puccini. La regia è di Angelo Generali mentre la produzione è di Corvino Produzioni - Sito Ufficiale. È la piazza di Santa Croce a Firenze il luogo-simbolo che ospiterà l'appuntamento del 7 giugno che Comune di Firenze e Opera di Santa Croce hanno scelto di sostenere nell’ambito delle iniziative per l’anno dantesco.

"In questi mesi è stato sviluppato uno strettissimo legame tra Amministrazione e Opera di Santa Croce in nome di una unione di intenti volta alla valorizzazione del complesso monumentale all’interno della cornice cittadina - dichiara l’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi - E questo spettacolo si inserisce proprio in questo percorso comune che mira alla maggiore visibilità, conoscenza e fruibilità del bene. Siamo certi che l’evento che debutta proprio a Santa Croce saprà far rivivere Dante e le sue opere grazie al racconto di Aldo Cazzullo e alla musicalità di Piero Pelù. Da Firenze il tour proseguirà svelando un pezzo dell’opera e della vita del nostro concittadino più illustre in tutta Italia e aggiungendo un nuovo tassello alle celebrazioni per il 700esimo anno dalla morte".

"Dante è un maestro di vita per l’uomo contemporaneo e Santa Croce è un luogo speciale in cui la memoria viene conservata con cura per parlare al presente - sottolinea la presidente dell’Opera di Santa Croce, Irene Sanesi – Ci riconosciamo nel progetto di Aldo Cazzullo proprio perché salda l’arte, la poesia e la storia con la contemporaneità, per incontrare, nel nome di Dante, le donne e gli uomini del Terzo Millennio. Questa iniziativa vuol essere anche un segnale positivo per Firenze, una testimonianza del patto di prossimità che vede impegnata Santa Croce con l’intera città in un comune progetto per la ripartenza".

Ecco, in dettaglio, le date: 7 giugno in Piazza Santa Croce a Firenze; 10 giugno presso il Teatro Sociale di Trento; 17 giugno nel Castello di Romeo di Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza; 18 giugno nel Castello Visconteo di Pavia; 23 giugno in Piazza Vescovado a Caorle (Venezia); 24 giugno all'Arena dello Stadio dei Pini a Cervia (Ravenna); 26 giugno al PalaAlbaCapitale ad Alba (Cuneo); 29 giugno a Palazzo Farnese a Caprarola (Viterbo); 1 luglio al Teatro Romano di Nora Pula (Cagliari) nell'ambito del Festival La notte dei poeti; 2 luglio in Piazza Landino a Pratovecchio (Arezzo); 3 luglio all'Anfiteatro Romano di Urbisaglia (Macerata) e 4 luglio all'Anfiteatro del parco Miralfiore a Pesaro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza