cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 15:57
Temi caldi

L'allarme dell'Onu: "Is usa civili rapiti come scudi umani"

28 ottobre 2016 | 16.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

I miliziani del sedicente Stato Islamico (Is) hanno rapito ''decine di migliaia'' di uomini, donne e bambini a Mosul, nel nord dell'Iraq, per usarli come scudi umani nel tentativo di rallentare l'offensiva lanciata dall'esercito iracheno per riconquistare la città. Lo ha reso noto nel corso di una conferenza stampa a Ginevra la portavoce dell'Agenzia Onu per i diritti umani Ravina Shamdasani che parla di ''ottomila famiglie rapite''.

''Almeno 5.370 famiglie sono state rapite da Daesh dal sobborgo di Shura, altre 160 famiglie dal sobborgo di al-Qayyarah, 150 dal sobborgo di Hamam al-Alil e 2.210 famiglie dal sobborgo di Nimrud e dal distretto di al-Hamdaniya'', ha precisato la portavoce.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza