cerca CERCA
Mercoledì 21 Aprile 2021
Aggiornato: 19:19
Temi caldi

Usa: americani stanchi del Black Friday, vendite scese dell'11%

01 dicembre 2014 | 16.55
LETTURA: 3 minuti

Secondo i dati della National Retail Federation, anche quest'anno si conferma il trend che vede gli americani sempre meno entusiasti dell'idea di lunghe file, e resse, ai centri commerciali durante il weekend di vacanza. Aumenta il numero di quelli che preferiscono lo shopping online, ma si prevede un calo delle vendite anche per il Cyber Monday di oggi

alternate text
(Foto Infophoto)

Gli americani si mostrano sempre meno entusiasti all'idea di lunghe file, e magari resse, ai centri commerciali per aggiudicarsi una super offerta appena finito il tacchino del Ringraziamento. I dati diffusi oggi dalla National Retail Federation infatti conferma che il 'black friday", il tradizionale arrembaggio a mall e negozi all'indomani del Ringraziamento con cui si inizia lo shopping natalizio, quest'anno è stato un vero flop, con le vendite scese dell'11%.

Gli americani hanno speso negli ultimi quattro giorni - sono stati infatti moltissime le grandi catene che hanno anticipato già al giovedì, il giorno del Ringraziamento, l'inizio dei saldi - 50,9 miliardi di dollari, con un netto calo rispetto ai 57,4 miliardi del 2013 , quando già si è registrata una flessione delle vendite rispetto all'anno precedente. Ci si aspetta quindi un calo anche per quest'anno, ma la realtà è stata più negativa delle previsioni, dal momento che 6 milioni in meno di americani, rispetto a quanto stimato, si sono effettivamente recati a fare shopping durante il 'ponte'.

Diversi fattori di questo calo, a partire dal costante aumento del numero degli americani che preferisce lo shopping online, che anche per questo black friday ha conosciuto una netta crescita, più 15% Ma anche per l'online si prospetta una stagione difficile, e oggi si prevede che cali anche il numero delle persone che compreranno durante il Cyber Monday, diventato da anni la versione online del Black Friday. Insomma, gli americani appaiono meno disposti del passato a buttarsi subito a capofitto nelle offerte, come testimoniava uno studio diffuso nei giorni scorsi sempre dall'associazione dei consumatori che registra come il 31,6%, un più 2%, rispetto allo scorso anno, intende aspettare a fare gli acquisti natalizi per verificare che le offerte siano veramente convenienti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza