cerca CERCA
Mercoledì 27 Gennaio 2021
Aggiornato: 08:38

L'analista Gros: "La crisi? Dietro c'è l'assalto alla diligenza, sembrano i Balcani"

13 gennaio 2021 | 16.53
LETTURA: 2 minuti

Il direttore del Ceps: "I singoli personaggi come Matteo Renzi e altri non sono che comparse, dietro le quali si nasconde la lotta per il tesoro del quale ognuno vuole una parte"

alternate text
Daniel Gros - (dal sito del Ceps)
Roma, 13 gen. (Adnkronos)

Dietro la crisi politica italiana, ovviamente incomprensibile all'estero, "c'è l'assalto alla diligenza" per le risorse del Recovery Plan, "a qualcosa di simile si assiste nei Balcani, quando in ballo c'è un trasferimento molto importante di fondi dall'estero". E' la lettura, come al solito tranchant e diretta al punto, che Daniel Gros, direttore del Center for european policy studies (Ceps) di Bruxelles, dà della crisi politica in corso.

"Cosa stanno facendo laggiù? Perché in questo momento?", sono le domande che ci si pone all'estero, sintetizza Gros, che poi, nella sua veste di analista economico, cerca di interpretare: "Io ci vedo qualcosa di simile a quello che succede in altri Paesi come i Balcani, è un fenomeno noto alla ricerca empirica, quando c'è in ballo un trasferimento molto importante dall'estero che passa dai governi si scatena la lotta politica per accaparrarsi il controllo su questo flusso di denaro".

Messa così, secondo il direttore del think tank di Bruxelles, "i singoli personaggi come Matteo Renzi e altri non sono che comparse, dietro le quali si nasconde la lotta per l'assalto alla diligenza, per il tesoro del quale ognuno vuole una parte".

Gros dà poi il suo giudizio sulle 170 pagine del Recovery Plan che è stato approvato nella notte dal Consiglio dei ministri. "Ci vedo molte buone intenzioni, alcune cose concrete, come quelle a costo zero sulla giustizia, mentre il resto non è convincente", sostiene, precisando di non averlo comunque letto tutto. Tra le buone intenzioni cita i capitoli sul digitale, "c'è una cosa concreta, che è quella della rete superveloce, mentre su industria e transizione 4.0 non è chiaro su cosa verranno veramente spesi i soldi", chiosa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza