cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 03:23
Temi caldi

L'Aquila, a ottobre processo appello per sette componenti Commissione Grandi Rischi

15 marzo 2014 | 21.11
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Inizierà il prossimo mese di Ottobre, dinanzi ai giudici della Corte d'Appello dell'Aquila, il processo d'appello a carico dei sette componenti la Commisisone Grandi rischi, l'organismo tecnico-scientifico della Presidenza del Consiglio dei Ministri condannati in primo grado a sei anni di recclusione per omicidio colposo e lesioni. Secondo l'accusa gli scienziati avrebbero fornito false informazioni agli aquilani, rassicurandoli, su uno sciame sismico in atto in quel periodo a conclusione di una riunione che si era svolta a L'Aquila il 31 marzo 2009 una settimana prima della scossa devastante del 6 aprile 2009 che procurò la morte di 309 persone.

I componente dell'allora Commissione 'Grandi rischi' coinvolti nel processo sono Franco Barberi, all'epoca presidente vicario della commissione Grandi rischi, Bernardo De Bernardinis, già vice capo del settore tecnico del dipartimento di Protezione civile, Enzo Boschi, all'epoca presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Giulio Selvaggi, direttore del Centro nazionale terremoti, Gian Michele Calvi, direttore di Eucentre e responsabile del progetto C.a.s.e.,Claudio Eva, ordinario di fisica all'Università di Genova e Mauro Dolce, direttore dell'ufficio rischio sismico di Protezione civile.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza