cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 15:23
Temi caldi

Salute: rischio epatite e Hiv da latte materno venduto sul web

18 giugno 2015 | 19.22
LETTURA: 2 minuti

Cresce il mercato online

alternate text

Il latte materno umano crudo, venduto sul web, non è controllato e chi lo acquista potrebbe essere esposto a malattie infettive come l'epatite, l'Hiv e la sifilide. A rischiare di più, per motivi opposti, sono i culturisti e i malati oncologici. Sarebbero questi due gruppi a ricercare di più online il latte materno in vendita: i primi per il valore nutrizionale ed energetico, i secondi perché - stando ad alcune teorie - potrebbe aiutare nella lotta al cancro. L'allarme arriva da un articolo pubblicato sul 'Journal of Royal Society of Medicine', dalla dottoressa Sarah Steele della Queen Mary University, che ha messo in guardia i 'cercatori' sui falsi miti del latte di mamma.

Secondo l'esperta i presunti benefici per gli adulti non reggono alle prove cliniche, mentre sono molto alti i rischi per la salute legati al consumo di questo prodotto crudo. "A livello nutrizionale - spiega Sarah Steele a 'The Telegraph' - ci sono meno proteine ​​nel latte materno rispetto ad altri tipi di latte, come quello di mucca. I potenziali acquirenti devono essere consapevoli che nessuno studio scientifico ha evidenziato che il consumo da adulti del latte del seno materno offra a livello di proprietà medicali qualcosa in più di un effetto placebo".

L'acquisto di latte materno di origine umana su web può essere più conveniente rispetto a quello delle banche del latte ufficiali, 30 grammi possono costare l'equivalente di circa 1,40 euro. Ma un recente studio su questo tipo di acquisti online ha mostrato che solo 9 campioni di latte materno su 101 non presentavano una carica batterica.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza