cerca CERCA
Venerdì 09 Dicembre 2022
Aggiornato: 10:40
Temi caldi

Cuba

L'Avana, esplosione hotel Saratoga: almeno 25 morti

07 maggio 2022 | 07.35
LETTURA: 1 minuti

Tra le vittime un bambino e una donna incinta. Escluso l'attentato: "E' stato un incidente"

alternate text
Afp

E' di almeno 25 morti, tra i quali un bambino e una donna incinta, il bilancio della potente esplosione avvenuta ieri nel famoso albergo Saratoga, nel centro dell'Avana. Tra le vittime c'è anche una turista spagnola. Lo rende noto il governatore de L'Avana Orestes Llanes Mestre all'emittente televisiva Tvc. Decine i feriti, tra cui 50 adulti e 14 bambini. Dei feriti, 18 adulti e tre bambini versano in gravi condizioni.

"Siamo concentrati a dare aiuto alle persone, ai familiari delle vittime e a chi si trova ricoverato in ospedale. Il lavoro delle squadre di salvataggio e dei team medici è stato immediato", ha detto il presidente cubano, spiegando che i residenti degli edifici circostanti all'esplosione sono stati trasferiti "in luoghi sicuri mentre procedono le operazioni di recupero".

La presidenza cubana ha escluso la possibilità che si sia stato un attentato a provocare l'esplosione avvenuta ieri, alle 10.50 ora locale, durante un travaso di gas liquido da un camion nell'albergo che, chiuso da due anni per il Covid, stava completando i lavori di ristrutturazione.

Nell'esplosione sono rimasti danneggiati 23 edifici circostante, tra i quali una vicina scuola dove sono rimasti feriti almeno cinque bambini.

Sul luogo dell'esplosione si è recato in visita Diaz-Canel, accompagnato dal primo ministro Manuel Marrero e dal presidente dell'Assemblea Nazionale, Esteban Lazo, che ha confermato che "non si è trattato di una bomba, né di un attentato". Mentre il ministro del Turismo cubano, Juan Carlos García Granda, ha detto che "non vi è nessuno straniero ferito".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza