cerca CERCA
Sabato 29 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:15
Temi caldi

Lavoro, +61mila contratti a giugno. Calano indeterminati

27 luglio 2015 | 18.06
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Infophoto - Infophoto

A giugno il numero di attivazioni di nuovi contratti di lavoro è stato pari a 821.544. Se confrontato al numero di cessazioni di rapporti di lavoro, pari a 760.446, si tratta di 61.098 contratti in più. E' quanto emerge dai dati sulla dinamica dei contratti di lavoro diffusi oggi dal ministero del Lavoro.

A giugno sono stati attivati 145.620 contratti a tempo indeterminato mentre sono cessati 155.388 contratti di lavoro a tempo indeterminato: si tratta di 9.768 contratti in meno.

A giugno il numero di attivazioni di nuovi contratti di lavoro è pari a 821.544 (805.920 a giugno 2014): di questi 145.620 sono contratti a tempo indeterminato (109.202 a giugno 2014), 565.191 sono contratti a tempo determinato (564.324 a giugno 2014), 26.189 sono contratti di apprendistato (33.809), 34.296 sono collaborazioni (47.688) e 50.248 sono le forme di lavoro classificate nella voce altro (contratti di inserimento lavorativo; contratto di agenzia a tempo determinato e indeterminato; contratto intermittente a tempo determinato e indeterminato; lavoro autonomo nello spettacolo). Sono stati 50.897 a giugno 2014.

A giugno 2015 sono state 34.651 le trasformazioni di rapporti di lavoro a tempo determinato in rapporti a tempo indeterminato, erano 27.226 nello stesso periodo del 2014.

A giugno il numero di cessazioni di rapporti di lavoro è pari a 760.446 (760.627 a giugno 2014). Di queste, 155.388 fanno riferimento a contratti a tempo indeterminato (141.207 a giugno 2014), 470.672 a tempo determinato (476.374 a giugno 2014), 13.639 sono relative a contratti di apprendistato (14.991), 70.361 a collaborazioni (78.387) e 50.386 a forme di lavoro classificate nella voce altro (49.668).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza