cerca CERCA
Venerdì 22 Gennaio 2021
Aggiornato: 08:31

Lavoro: Subito e Infojobs, full smart working per tutti i dipendenti italiani

11 gennaio 2021 | 15.30
LETTURA: 4 minuti

Roma, 11 gen. (Adnkronos/Labitalia)

Subito e InfoJobs, aziende del gruppo Adevinta che da sempre hanno abbracciato l’innovazione e la digitalizzazione, annunciano il passaggio allo smart working per tutte le figure aziendali con la possibilità di lavorare da remoto fino al 100% del proprio tempo, stabilizzando la modalità di lavoro agile attuata negli ultimi mesi.

All’inizio del lockdown, a marzo, le aziende hanno chiuso gli uffici per tutelare la salute, la sicurezza e il benessere dei dipendenti, che hanno potuto lavorare totalmente da remoto, dimostrando continuità e dinamismo nell’adozione della modalità di lavoro agile, con ottime performance e grazie a una metodologia di lavoro per obiettivi, cross-funzionale e orientata al risultato, con team autosufficienti e auto organizzati guidati da una servant leadership che li supporta e valorizza.

Prima dell’emergenza sanitaria, lo smart working era già attivo per due giorni a settimana ma la decisione di puntare su un modello ancora più flessibile è maturata grazie all’esperienza positiva di questi ultimi mesi. L’emergenza ha così accelerato la trasformazione di un modello di organizzazione già avviato, dimostrando come potesse essere applicato a tutto lo staff, indipendentemente da funzione e livello, attraverso la digitalizzazione dei processi e dotando il personale di tutti gli strumenti adeguati.

Come dimostrato da una survey interna, il livello di engagement dei dipendenti è cresciuto di 13 punti percentuali nell’ultimo anno (da novembre 2019 a novembre 2020), passando dal 54% al 67%. Altro punto da considerare è la soddisfazione per l’equilibrio tra vita privata e lavoro che, già alta nel 2019, è ora dell’81%. Inoltre, il lavoro da remoto ha rilevato un effetto positivo anche sulle performance dell’organizzazione: da maggio 2020 Subito viaggia stabilmente a una crescita doppia cifra del traffico anno su anno.

“In questo anno siamo cambiati molto, diventando più flessibili e agili, sotto molti punti di vista. Siamo aziende digitali e sempre pronte a cogliere i cambiamenti, grazie alla nostra cultura aziendale e alla metodologia di lavoro -commenta Giuseppe Pasceri, Ceo di Subito e di InfoJobs-. Per questo crediamo che conciliare l’ambito professionale con quello personale sia importante per lavorare in modo ancora più efficace, offrendo a ognuno la scelta di organizzare il proprio lavoro nella maniera più adeguata, rispetto alle proprie esigenze”.

I vantaggi dello smart working sono diversi e permettono una conciliazione tra vita privata e lavoro, come dimostra un’indagine di InfoJobs , la piattaforma numero uno per la ricerca di lavoro online, che racconta come gli italiani nelle aziende lo stanno vivendo. Tra i benefici più evidenti c’è il risparmio di tempo per gli spostamenti tra casa e ufficio (49%), la flessibilità degli orari di lavoro (19,5%) e la possibilità di gestire esigenze personali e lavorative (17%) e l’assenza di distrazioni (11%).

Per permettere le migliori condizioni di lavoro anche da casa, tutti i dipendenti sono stati dotati degli strumenti tecnologici necessari ed è stato previsto un contributo per la realizzazione di una postazione di lavoro a casa, o per l’integrazione delle dotazioni, come sedia, scrivania, monitor, cancelleria o accessori di elettronica. Anche gli uffici sono stati riorganizzati adeguando gli spazi in funzione del lavoro agile: non esisteranno più scrivanie fisse, ma un’area di lavoro assegnata per team con postazione prenotabile attraverso uno specifico tool digitale, che permetterà una volta finita l’emergenza di avere postazioni per tutti, lasciando la libertà allo staff di scegliere se lavorare da casa o in ufficio. La policy di full smart working per Subito e InfoJobs prevede inoltre l’erogazione del ticket per ogni giorno lavorato, indipendentemente dal luogo in cui venga effettuato.

Subito è la società proprietaria della piattaforma digitale Subito. Nata a Milano nel 2007, Subito vuole offrire il servizio online di compravendita più semplice, veloce e sicuro per realizzare ottimi affari grazie a efficacia del servizio, qualità e ampiezza dell’offerta. Con 6 milioni di annunci online ogni giorno, differenziati in 37 categorie merceologiche e per localizzazione geografica, e 13 milioni di utenti unici al mese, Subito è il primo servizio di annunci e tra i primi 10 brand online più visitati in Italia (fonte: media Audiweb Total Digital Audience 2019).

InfoJobs (www.infojobs.it) è la piattaforma numero 1 in Italia per la ricerca di lavoro online, con oltre 5,5 milioni di utenti registrati, 5.000 aziende attive e 1.000 nuove offerte ogni giorno in 20 categorie diverse. Dal 2004, InfoJobs si propone di guidare l’evoluzione del tradizionale mercato del lavoro, abilitando in modo rapido e dinamico l’incontro tra aziende e candidati, utilizzando al meglio le potenzialità del digitale per offrire consulenza e soluzioni tailor-made centrate sull’utente. InfoJobs e Subito sono parte di Adevinta, multinazionale che opera con successo in 12 Paesi con 30 brand nel mercato dei classified online e raggiunge ogni mese 1,5 miliardi di persone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza