Home . Lavoro . Dati .

Scanu (Confindustria Sardegna): "Buona convergenza di priorità con Solinas"

DATI
Scanu (Confindustria Sardegna): Buona convergenza di priorità con Solinas

Alberto Scanu, presidente Confindustria Sardegna

"Negli incontri avuti con il candidato di centrodestra alla presidenza della Regione Christian Solinas, abbiamo trovato una buona convergenza con le priorità avanzate dal mondo delle imprese: ci auguriamo ora che partano tutte quelle misure di cui ha bisogno la Sardegna". Così il presidente di Confindustria sarda, Alberto Scanu, parla con Adnkronos/Labitalia del risultato che si va delineando alle elezioni regionali in Sardegna. "L'attenzione che negli ultimi tempi è stata riservata alla Sardegna -prosegue Scanu- ci fa ben sperare nel futuro. La nostra Isola ha bisogno di attenzione, e noi diciamo no alla decrescita felice e sì alla crescita felice".


"Come imprenditori -spiega il presidente di Confindustria Sardegna- abbiamo indicato a Solinas e agli altri candidati le nostre priorità per il governo della Regione. Intanto, va modificata subito la legge regionale e va istituito un assessorato alle Attività produttive, poi bisogna fare ora una legge di governo del territorio che tre presidenti (Soru, Cappellacci e Pigliaru, non sono riusciti a fare)", aggiunge Scanu.

Una delle prime cose da fare per questa regione è far arrivare il metano, che in Sardegna non c'è: occorre costruire un metanodotto, che non è certo uno scempio dell'ambiente, ma un semplice tubo interrato, che però può risolvere un problema pesante per le imprese sarde. Noi infatti paghiamo l'energia il 30% in più della media nazionale" dice Scanu. Parimenti, aggiunge il leader degli industriali, "devono partire i lavori per le infrastrutture e devono essere potenziati i trasporti". "La Sardegna è come se fosse l'unica vera isola del Paese, perché in Sicilia i collegamenti ferroviari arrivano, da noi invece no", conclude Scanu.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.