Home . Lavoro . Professionisti . Shl: "Contesto è fondamentale per leadership di successo"

Shl: "Contesto è fondamentale per leadership di successo"

PROFESSIONISTI
Shl: Contesto è fondamentale per leadership di successo

(Fotogramma)

"Il contesto, sempre nominato ma mai valorizzato in termini più scientifici, è fondamentale per raggiungere posizioni di leadership di successo. In particolare, il contesto che continua e evolvere deve essere continuamente misurato, rivalutato e integrato nei processi di sviluppo e di valutazione delle persone". Ad affermarlo Ornella Chinotti, managing director Italia e Francia di Shl, che oggi, nell'ambito del Forum delle risorse umane, a Milano, ha presentato la ricerca sulla leadership svolta dalla multinazionale della talent innovation.


"La nostra ricerca - spiega - dice che la capacità di predire la leadership e il successo del leader aumenta del 300% se integriamo tre componenti: il contesto, le caratteristiche individuali e l'esperienza. La vera novità è legata al fatto che queste dimensioni possono essere misurate e integrate con un elevato grado di precisione".

Sulla base dei risultati dello studio, Shl ha quindi messo a punto un innovativo strumento per predire le performance dei leader e quindi selezionare quelli più adeguati in base al contesto e alle sfide: "'Leader Edge' - chiarisce - è in realtà l'integrazione di tutti gli algoritmi e di tutti i dati che sono emersi dalla ricerca".

"Abbiamo deciso di metterlo a disposizione di tutti gli Hr - prosegue Ornella Chinotti - e dei line manager per rendere molto fruibili e in tempo reale queste informazioni e tutte le volte avere la possibilità di rimodularle e di riconsiderarle, creando così un'organizzazione che prende le informazioni per sostenere le proprie decisioni. Questo ci porta a oltrepassare quelli che sono i processi più statici di Hr e invece sostenere dei processi che sono dinamici, coerenti anche con le evoluzioni del business e del contesto".

"L'algoritmo - sottolinea - ci aiuta a differenziare e interpretare quelle che sono le differenze autentiche tra le persone e utilizzare queste differenze per trovare il miglior 'fit' tra persona e posizione, persona e ruolo. Questo determina certamente un aumento dell'efficacia, del successo e quindi un risultato migliore di business".

"I leader per tutte le stagioni non ci sono, ma abbiamo un valore dato dalla possibilità non solo di identificare i leader coerenti con le sfide, ma anche di sviluppare i futuri leader in relazione alle sfide che questi avranno in futuro. Perché uno dei temi che abbiamo visto è che le aziende non hanno una buona 'leadership pipeline' perché hanno dei processi Hr che probabilmente non sono coerenti con l'evoluzione e con la velocità del nostro business", conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.