Cerca

Confsal Salfi: "Da Agenzia entrate risultati grazie al personale"

SINDACATO
Confsal Salfi: Da Agenzia entrate risultati grazie al personale

"A scorrere le 34 pagine di relazione della dottoressa Orlandi, viene spontaneo chiedersi chi ha realizzato tutto ciò, atteso che non vi è, nella summenzionata relazione, un solo accenno alla dedizione, passione e 'fatica' del personale. Se tali risultati sono stati raggiunti, evidentemente, qualcuno li ha resi possibili e, francamente, non è possibile ascriverli semplicisticamente all’efficienza della dirigenza di vertice". Così Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari, commenta l'audizione del direttore dell'Agenzia delle entrate che si è svolta nei giorni scorsi in commissione Finanze della Camera dei deputati.


"È evidente che il personale, attraverso un costante e proficuo lavoro, ha portato i risultati di cui tanto si è parlato in questi giorni - avverte -soprattutto nel tentativo, di molti, di accaparrarseli in chiave elettoralistica, sbandierandoli ai quattro venti. A fronte di risultati straordinari (a detta della stessa dottoressa Orlandi) conseguiti, anche quest’anno, nella lotta all’evasione ed elusione fiscale, nulla viene restituito, in termini di salario e prospettive professionali al personale, che ha reso possibile il conseguimento di tali risultati".

"L’assordante silenzio che accompagna la relazione della direttrice su tali aspetti è preoccupante", ribadisce Callipo che aggiunge: "Si procede come se nulla fosse, prevedendo un impegno sempre maggiore sia in termini quantitativi che, soprattutto, in termini qualitativi". Per questo, secondo il segretario generale del Confsal Salfi, "si giustifica, ampiamente, il proclamato stato di agitazione, lo stato vertenziale generale in atto presso i diversi tavoli negoziali ma, soprattutto, la pressante richiesta di un totale coinvolgimento sindacale nella definizione, quantificazione e certezza erogativa del salario accessorio". "Urge, quindi, e a fronte della paralisi dell’attività negoziale, un illuminante incontro con l’autorità politica, per acquisire le necessarie certezze riformiste e prospettive di opportunità per la categoria rappresentata", conclude Callipo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.