Cerca

Callipo (Confsal Salfi): "Dare risposte al personale dell'Agenzia delle entrate"

SINDACATO
Callipo (Confsal Salfi): Dare risposte al personale dell'Agenzia delle entrate

"Oggi concludiamo una fase molto strategica, unitariamente alle altre federazioni, che tende a dare al personale delle risposte concrete e certe sia sotto il profilo economico sia soprattutto sotto il profilo ordinamentale. E' importante che una prima risposta l'abbiamo avuta dalla parte pubblica con un'accelerazione della riforma delle agenzie fiscali e quindi con un contratto dedicato che risponderà meglio alle nostre esigenze". Così Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal Salfi, sindacato autonomo dei lavoratori finanziari, spiega a Labitalia le ragioni della manifestazione organizzata oggi dinanzi al ministero dell'Economia, a Roma.


Una manifestazione unitaria, indetta insieme con le segreterie nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa, Flp, nell'ambito delle iniziative, articolate su tutto il territorio nazionale, relative alla vertenza del personale dell'Agenzia delle entrate.

"E ci auguriamo che oggi il viceministro attenzioni l'amministrazione finanziaria per il ruolo che deve svolgere nel sistema paese, cioè un fisco attento al contribuente, consulenziale, veloce, preciso con un personale motivato e coinvolto. La nostra missione è in questo senso da oltre 50 anni", sottolinea Callipo.

"La nostra richiesta da anni - ricorda - è quella di riavere il comparto specifico di riferimento per tre fondamentali motivi: sotto il profilo ordinamentale, risponderebbe meglio alle esigenze professionali che determinati nostri uffici consulenziali impongono; in secondo luogo, occorre ridare al personale quelle aspettative di carriera che una professionalità così spiccata impone e merita; in terzo luogo, eravamo già autonomamente specifici in un comparto pubblico dove abbiamo dato segni di eccellenza negli ultimi 10 anni e l'amministrazione a livello internazionale ha avuto i riconoscimenti che meritava grazie a un personale motivato, preparato ma soprattutto assistito da un grande sindacato maturo e autonomo come il Salfi".

Il 25 settembre è prevista una informativa sulla riorganizzazione e soprattutto sulle risorse da dare al personale. "I prossimi passi - afferma Callipo - saranno una richiesta specifica ordinamentale con delle piattaforme che abbiamo già presentato, per far sì che il ministro e il direttore abbiano un'idea di come vogliamo costruire le carriere professionali dei colleghi, aree dirigenziali, pre-dirigenziali, professionali, manageriali etc.".

"Un sistema che sia attrattivo, distintivo ma soprattutto - conclude il segretario generale del Confsal Salfi - che sia efficiente per un contribuente che vuole un ufficio sereno, preparato ma anche ben pagato e con le distinzioni che merita, perché nel sistema paese quella fiscale è una delle funzioni più essenziali, insieme alla sanità, alla scuola, e ad altre. Quindi, noi lottiamo e lotteremo per questo insieme anche alle altre federazioni".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.