cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:25
Temi caldi

Le ricette di Lisa Casali per un menu di Natale senza sprechi e sostenibile

12 dicembre 2014 | 15.05
LETTURA: 5 minuti

Tre piatti ideati dalla scrittrice e blogger

alternate text
Il menu di Natale by Lisa Casali (foto di Claudia Castaldi)

Tre ricette per un menu di Natale senza sprechi tratte dal libro 'Ecocucina' di Lisa Casali, Gribaudo Editore, 2012.

Insalata russa di cavoli

Ingredienti

i gambi e le foglie di 1 broccolo e 1 cavolfiore

2 carote

1 uovo

125 g di yogurt

100 g di maionese

aceto

olio extravergine di oliva

sale pepe

Come si fa

Lavate bene le carote e i gambi e le foglie dei cavoli e tagliate il tutto a dadini. Cuocete gli ortaggi a vapore, meglio se in cestelli di bambù, sfruttando il vapore di una pentola in ebollizione. Mettete l'uovo in un pentolino, copritelo d'acqua e lasciatelo cuocere per 8 minuti da quando raggiunge l'ebollizione, poi passatelo in acqua fredda e sgusciatelo. In una ciotola raccogliete lo yogurt, la maionese, 2 cucchiai di olio, un cucchiaio di aceto, sale e pepe e mescolate. Tritate finemente l'uovo, quindi aggiungetelo al composto. Unite gli ortaggi cotti a vapore e mescolate. Mettete il tutto in uno stampo leggermente unto di olio e riponete in frigorifero. Al momento di portare in tavola, sformate su un piatto da portata e servite.

Lasagnetta di foglie di finocchio

Ingredienti

le foglie esterne e i ciuffi verdi di 4 finocchi

3 cucchiai di farina

1/2 litro di latte vegetale (di riso o soia)

1 pizzico di noce moscata

200 g di formaggio grattugiato

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

sale, pepe

Come si fa

Lavate bene i finocchi, puliteli come fate di solito e tenete da parte le parti di scarto (foglie esterne e ciuffi verdi). Cuocete le foglie esterne e le parti verdi a vapore, preferibilmente in un cestello che sfrutta l'acqua in ebollizione in modo da risparmiare energia. Nel frattempo preparate la besciamella vegetale. Versate l'olio in una pentola, mettetela sul fuoco, unite la farina e, mescolando, lasciate cuocere a fuoco basso per 4-5 minuti. Versate il latte a filo. Mescolate, unite sale, pepe e noce moscata e lasciate cuocere per circa 8 minuti. Ungete una pirofila, sul fondo formate uno strato di foglie di finocchio e coprite con qualche cucchiaio di besciamella. Aggiungete un ulteriore strato di finocchio e besciamella. Nel comporre il secondo strato cercate di formare delle torrette di foglie di finocchio: in questo modo sarà poi più facile servire delle porzioni singole. Proseguite così fino a completare gli ingredienti. Completate con una spolverata di formaggio. Cuocete in forno a 180 °C per 30 minuti.

Ecopolpettone in crosta

Ingredienti

i gambi e le foglie di 4 broccoli o di altri tipi di cavolo (ca. 500 g)

1 spicchio di aglio

2 uova

1 manciata di grana grattugiato

1 fetta di pane secco

1 pugno di pangrattato

1 bicchiere di vino bianco (o birra)

3 mestoli di brodo vegetale

olio extravergine di oliva

sale pepe

Per la crosta di pasta sfoglia: 150 g di farina; 75 g di burro vegetale non idrogenato

sale

Come si fa

La ricetta del polpettone di riciclo si arricchisce di un guscio croccante che lo rende perfetto in un giorno di festa. Per tutti gli altri giorni dell'anno potete anche servirlo senza pasta sfoglia e sarà comunque buonissimo. Per prima cosa preparate la sfoglia. Ammorbidite il burro vegetale a temperatura ambiente. Impastatelo con la farina, un pizzico di sale e 50 ml di acqua molto fredda. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 15 minuti. Stendete la pasta su un piano infarinato. Lasciatela riposare per altri 15 minuti, ripiegatela su se stessa e stendetela nuovamente. L'operazione va ripetuta per 5–6 volte sempre con intervalli di 15 minuti. Lasciate riposare la pasta in frigorifero fino all'utilizzo. Tritate grossolanamente i gambi e le foglie di cavoli e broccoli. Cuoceteli in pentola a pressione per 15 minuti. Scolateli e fateli saltare in padella con un cucchiaio di olio e lo spicchio d'aglio. Salate e pepate. Unite al trito di gambi un uovo intero e tuorlo, tenendo da parte l'albume per dopo, il formaggio e il pane tritato. Mescolate bene, aggiustate di sale se necessario. Con le mani formate un polpettone. Passatelo nel pangrattato su tutti i lati. In una pentola a pressione fate scaldare un cucchiaio di olio e rosolatevi il polpettone su tutti i lati. Bagnate con un bicchiere di vino bianco o in alternativa con la birra. Lasciate evaporare a fiamma alta, quindi unite il brodo e chiudete la pentola a pressione. Lasciate cuocere per 15 minuti dal fischio a fuoco basso. Togliete il polpettone dal fuoco e tenete da parte il fondo di cottura. Stendete con un matterello la pasta sfoglia a uno spessore di circa 8 mm, ponete al centro il polpettone e chiudetevi intorno la pasta. Con la pasta avanzata create delle striscioline e formate con queste una griglia di decorazione sul polpettone. Spennellate con l'albume leggermente sbattuto e fate cuocere in forno già caldo a 200 °C per circa 15 minuti e comunque fino a quando la crosta risulterà ben dorata. Servite subito a fette, accompagnando con il fondo di cottura.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza